Economia

Pastificio Graziano protagonista ad Anuga, l’evento più importante al mondo dedicato al Food

di  Redazione  -  8 Ottobre 2019

Pastificio Graziano Srl protagonista alla 35esima edizione di Anuga, la fiera biennale dedicata al Food & Beverage rivolta al mercato del retail, catering e servizi, che si sta svolgendo a Colonia, in Germania.
Facendo leva su prodotti di altissima gamma il Pastificio Graziano fino al 9 ottobre sarà presente con il suo stand in qualità di ambasciatore della pasta artigianale 100% italiana. La partecipazione dell’azienda di Manocalzati alla manifestazione gastronomica più importante al mondo si inserisce nel progetto di internazionalizzazione del brand con l’obiettivo di diffondere un prodotto che sa rispondere alle esigenze di un mercato consapevole alla ricerca di innovazione, sicurezza e gusto.
“Anuga è l’osservatorio migliore per guardare all’evoluzione del Food and Beverage nei diversi settori merceologici – dichiara l’amministratore delegato Alfonso D’Urso –  Con circa 7500 espositori e circa 165mila visitatori professionali provenienti da ogni parte del pianeta avremo modo di difendere i principi del Made in Italy, aprendo ai mercati esteri i valori della tradizione della pasta artigianale tipica del Mezzogiorno d’Italia. Avremo inoltre modo di presentare le nostre ricerche scientifiche e tecniche di sperimentazione realizzate in collaborazione con i Laboratori del Dipartimento di Chimica A. Zambelli dell’università di Salerno che ci hanno portato a brevettare due trafile esclusive e all’avanguardia come il platino e l’argento”.
In un’area espositiva di 266.800 mq presso lo stand E023s (hall 11.3) il Pastificio Graziano, forte delle proprie eccellenze nel settore, ha puntato sull’intero portafoglio del marchio che, ad oggi, conta circa 40 formati di pasta di semola di grano duro, integrale e biologica, trafilata in bronzo, in platino, o in argento.
“Grazie ad una filiera controllata e tracciabile, il rispetto della tradizione e il grande investimento tecnologico e scientifico, siamo già stati premiati dal Gambero Rosso come uno dei migliori Pastifici in Italia – aggiunge l’imprenditore – L’attenzione che sta dimostrando il mercato di buyers qui ad Anuga è la riprova che il nostro impegno verso la sostenibilità, testimoniata dalle numerose certificazione acquisite, sta andando nella direzione giusta. È un momento particolare per il Made in Italy, chi lavora nell’ agroalimentare deve lavorare per innescare un circolo virtuoso a vantaggio di tutto il comparto: dall’agricoltore, al produttore, fino al consumatore. Non possiamo permetterci errori, né scendere a compromessi: dobbiamo offrire al consumatore un prodotto di qualità ineccepibile”.
A fronte dei casi sempre piú frequenti di frode alimentare proprio a Colonia è stato presentato il protocollo d’intesa a sostegno della diffusione del vero Made in Italy. Una battaglia fondamentale, quella contro il falso che Pastificio Graziano ha sposato in pieno giocando in attacco la partita della qualità e della trasparenza. Sin dalla sua nascita l’azienda irpina mediante il codice Qr, presente su ogni confezione di pasta, offre al consumatore l’opportunità di conoscere tutta la vita del prodotto acquistato.
“Trasparenza, sostenibilità e qualità sono i nostri valori – continua il dott. Alfonso D’Urso – lo dimostriamo con i rigorosi controlli che effettuiamo sull’intera filiera produttiva e impegnandoci in maniera tangibile a garantire la totale tracciabilità dei prodotti. L’utente può scoprire da dove arriva la nostra pasta utilizzando il numero di lotto presente sull’etichetta della confezione acquistata, o il codice Qr.  Sono mezzi indispensabili per renderci ancora più trasparenti e sinceri prima dell’acquisto”.
Di ritorno da Colonia, Pastificio Graziano srl ha già pronti nuovi interessanti progetti per dare lustro al Made in Italy. Tra questi una linea pensata interamente per i piú piccoli.
“Per essere sempre competitivi sul mercato globale dobbiamo garantire non solo la pasta migliore al mondo, ma anche un prodotto versatile che risponde alle esigenze di tutti. In questa direzione va l’ultima chicca del nostro brand, la pasta per bambini. Stiamo ultimando dei dettagli, ma credo che per Natale saremo pronti. Non posso ancora anticipare nulla – conclude D’Urso- ma la vera sorpresa la annunceremo nel 2020 in occasione della prossima edizione di Cibus”.