viaggi

New York in 10 giorni

di  Redazione  -  7 Novembre 2019

New york in 10 giorni
Perchè non ritagliarsi 10 giorni di tempo per visitare la fantastica New York?
Alcuni ti dicono che non conviene partire dall’Italia, affrontare un viaggio in aereo di almeno 7 h, per un tempo così breve?
Bhe… non LASCIARTI CONDIZIONARE: 10 giorni sono un tempo ideale per visitare la grande mela.
In più, 10 giorni consentono anche di non spendere troppo (e si sa l’economia è sempre un dato da considerare)!
Ecco a voi l’itinerario perfetto, che concilia città-tempo-denaro:

1° Giorno: New York da conquistare!

Arrivo in Hotel
Tappe:
-Madison Square Garden
-Cena con vista presso 230 fifth
-Times square

2° Giorno: Central Park

Giorno: Central Park (orari: 10:00 alle 17:00)
Tappe:
– Conservatory Garden;
– Shakespeare Garden;
– Strawberry Fields;
– Alice in Wonderland;
– zoo di central park.
– Ristorante central park: The Loeb Boathouse at Central Park
Sera: Speakeasy: i bar segreti (consigliato: apotheke).

3° Giorno: Un giorno al metropolitan

Da vedere: Metropolitan (orari apertura dalle 10 alle 17)
– Da Giotto a Picasso: i capolavori europei
Distribuite in più sezioni, troverete le opere dei più grandi artisti del Vecchio Continente. Rembrandt, Vermeer, Van Gogh, Gauguin, Cézanne, Giotto, Duccio di Boninsegna, Botticelli, Tiziano, Durër, Picasso, Paul Klee sono solo alcuni dei nomi che sfilano davanti al visitatore attonito.
– L’arte americana tutta d’un fiato
Dal primo periodo coloniale all’inizio del XX secolo, fino ai contemporanei Jasper Johns e Jackson Pollock, l’arte americana è ben rappresentata al Metropolitan Museum. Celebre e patriottico il ritratto di George Washington dipinto da Gilbert Stuart.
– Armi e armature
Una sezione curiosa e popolare, che ha i suoi pezzi forti nel Medioevo europeo e nel Giappone tardo antico, senza trascurare la Roma imperiale, l’antica Grecia, le Americhe. In mostra anche le armature di celebri regnanti.
– Tutta la musica del mondo
La sezione Strumenti Musicali è un gioiello unico: con 5000 esemplari rappresenta i cinque continenti lungo gran parte della loro storia musicale. Di eccezionale rilievo alcuni strumenti asiatici costruiti con metalli preziosi, i violini di Stradivari e il pianoforte più antico attualmente esistente. Molti di questi strumenti sono tuttora suonati in occasione di concerti e dimostrazioni.
– Arti decorative: dagli arazzi del Rinascimento ai vetri Tiffany
Raccolte in due sezioni (Arti decorative europee e statunitensi), le opere di questa categoria stuzzicano ogni gusto e curiosità. Comprendono gioielli, ceramiche, suppellettili, strumenti matematici, vetrate, pezzi di argenteria di epoche diverse. Interessanti le decine di stanze a tema ricreate con arredamento e oggettistica originali.
– Dalla stanza di Nur Al-Din alle miniature dell’Impero Moghul: l’arte islamica
Raffinati oggetti artistici o di uso quotidiano, arredi, antiche miniature iraniane e indiane, eleganti modelli calligrafici sono solo alcune delle opere da vedere nella sezione dedicata all’arte islamica, dove spicca la ricostruzione della stanza di Nur Al-Din, proveniente da una residenza settecentesca di Damasco.
– Viaggio nel tempo e nello spazio
Le ricchissime collezioni di arte asiatica, africana, precolombiana e oceaniana sono fra le più vaste e varie del mondo occidentale. Abbracciano più di 4000 anni di storia, innumerevoli civiltà e ogni tipo di tecnica e supporto. Dalle stampe giapponesi agli oggetti sacri del Rmnegno del Benin ai dipinti su roccia degli aborigeni australiani, il mondo intero è a portata di sguardo.
Sera: a cena da Forest: Bubba Gump Shrimp Company, 1501 Broadway, New York, NY 10036, Stati Uniti.

4° Giorno: in giro per New York

Giorno: Girovagando
Tappa:
– High Line;
– Chelsea Market;
– Greenwich Village;
– Casa di Sex and the City;
– Magnolia, il negozio di dolci che fa cupcakes;
– Perry St., Hudson St. fino a Hudson St. e fermatevi Bleecker Playground;
Sera: Cena Upper east side: Bocado Wine Bar & Restaurant, 1293 Lexington Ave, New York City, NY 10128-1110.

5°Giorno: Ricchezza&Libertà

Giorno: Wall street & Statua della libertà
Tappe:
– Wall street;
– World trade center;
– Bowling Green (Statua di Bronzo);
– Museo indiani d’America
– Statua della libertà;
– Ellis island;
Sera: Manathan to night
Cena in Steakhouse: Consigliata: Keens Steakhouse, 72 West 36th Street, New York City, NY 10018-8025.

6° Giorno: Un salto da Tiffany per la Colazione

– Colazione da Tiffany
– soho
– little Italy
– fifth avenue
Sera: Food and Drink al Rockefeller center

7° Giorno: Alice in wonderland, un giorno al parcogiochi.

Tappe:
-Brooklyn;
– Brooklyn Bridge e il lungo Hudson;
– Il mercato di specialità gastronomiche di Smorgasburg;
– Uno sguardo alla street art di Bushwick;
– Il paradiso del vintage;
– Gallerie d’arte
– Coney Island
Sera: Senza fermarsi mai: ny h24
– Industry Kitchen, 70 South St, New York City, NY 10005-1616. (Nelle vicinanze del Ponte di Brooklyn).

8° Giorno: Brooklyn, arte e meraviglia

– Prospect Park (Con i suoi 227 ettari, Prospect Park è una vera e propria riserva naturale. Inaugurato nel 1867, il parco è diventato ben presto una delle mete preferite per il tempo libero dei newyorkesi. Al suo interno, oltre al Brooklyn Museum, al Botanic Garden e a numerose strutture sportive, si trovano: The Ravine, l’unica foresta di Brooklyn, dove scorre una cascata, visitata ogni anno da 10 milioni di persone; il Long Meadow, un prato di circa 36 ettari; un lago di circa 24 ettari; lo zoo, che ospita più di 100 specie di animali diversi; il Prospect Park Bandshell, dove si tengono i concerti all’aperto durante l’estate; alcuni edifici di valore, come la Picnic House, la Litchfield Villa e la Boathouse.)
– Botanic Garden (Ubicato a pochi metri di distanza dal Brooklyn Museum, il Giardino botanico vi farà scoprire specie provenienti da tutto il mondo. In questo spazio di 21 ettari, lontano dai ritmi frenetici della metropoli, non perdetevi il Giardino giapponese, soprattutto se avete la fortuna di visitarlo in aprile, il periodo dei ciliegi in fiore)
– Il cimitero di Green Wood (E’ il cimitero monumentale di New York ed è qui che sono sepolti personaggi famosi come Basquiat, il compositore Leonard Bernstein e l’inventore del telegrafo elettrico e del relativo alfabeto, Samuel Morse. E’ soprattutto un’oasi di pace, verde e silenzio dove perdersi, tra specchi d’acqua e collinette da cui osservare lo skyline della città)
– L’acquario di New York
Sera: Cena in Hotel.

9° Giorno: Never give up

– St. Patrick’s Cathedral;
– Roosevelt island;
– funivia Roosevelt;
Cena fuori porta: Dawat Haute Indian Cuisine, 210 E 58th St, New York City, NY 10022-2030

10° Giorno: Artisticamente

– Museo Guggenheim
– Aereoporto

Dopo aver visto che New York può essere visitata completamente in 10 giorni, dovete subito fare i biglietti e partire.

Buon viaggio!