Cucina

Chiara Ferragni, il Codacons contro l’ipotesi Sanremo 2020

di  Redazione  -  3 Dicembre 2019

Chiara Ferragni, il Codacons contro l’ipotesi Sanremo 2020. Il nome di Chiara Ferragni ronza intorno all’Ariston da settimane. L’imprenditrice e influencer sarebbe fra le candidate ad affiancare Amadeus nella conduzione del 70esimo Festival di Sanremo.

Nella lista ci sono anche Diletta Leotta, Monica Bellucci, Giulia De Lellis e Belen Rodriguez. Insomma, fino al 4 febbraio (data d’inizio, si chiude l’8) le carte sul tavolo cambieranno e verranno rimescolate ancora molte volte, anche perché lo stesso conduttore ha chiarito che ancora non c’è nulla di certo. Eppure, il nome della donna da 17,8 milioni di follower su Instagram fa già discutere.

Il Codacons

Si è subito scomodato il Codacons, che si è addirittura detto pronto a «intentare una causa legale contro la Rai e ad impugnare dinanzi alla Corte dei Conti e alla Procura il contratto di ingaggio di Chiara Ferragni qualora sia confermato il suo ruolo a Sanremo. Si tratta di una scelta sbagliata per l’azienda, che dovrebbe individuare modelli più adatti all’interno di programmi diretti ad un vasto pubblico, costituito in prevalenza da giovani.

Chiara Ferragni è stata infatti oggetto di numerose denunce alle autorità competenti per l’uso totalmente errato dei social network, con particolare riferimento all’utilizzo che la stessa fa su Instagram del proprio figlio, utilizzato a scopo commerciale per promuovere marchi e prodotti vari, in totale violazione delle norme vigenti che tutelano i minori e la loro privacy».

.