48 ore e meteo stravolto. Ecco che cosa ci aspetta

1 mese fa
19 Settembre 2020
di redazione

48 ore e meteo stravolto. Ecco che cosa ci aspetta. Ultimo fine settimana con scampoli d’estate, specialmente al Centro-Sud.

Dalla prossima, infatti, arriverà il primo vero colpo dell’autunno con un’intensa perturbazione atlantica. Tanta pioggia ed un importante calo termico. Probabilmente sarà il ko per l’estate settembrina.

Domenica di “attesa”

Chi pensava di andare ancora a mare in questo weekend dovrà fare i conti con le prime nubi in arrivo da ovest che sporcheranno i cieli delle regioni più occidentali.

Ecco che, quindi, già domani tante nubi saranno presenti a Nordovest, specialmente sui rilievi del Piemonte, in Liguria ma anche su alcuni tratti del Centro come sui litorali toscani, laziali e sulla Sardegna.

Su tutte queste aree non sono da escludere deboli piogge pomeridiane. potrebbero cadere inoltre deboli piovaschi.

Pochi cambiamenti sul resto d’Italia con l’alta pressione che, seppur non in splendida forma, regalerà un’altra giornata abbastanza stabile e soleggiata con temperature sopra le medie del periodo.

Nelle ore pomeridiane, però, temporali si formeranno al Nord e sulle zone interne del Centro con sconfinamenti anche sulle zone costiere.

Ecco l’autunno

Da lunedì 21 settembre cambia tutto: come dicono gli esperti, un fronte perturbato raggiungerà il nostro Paese provocando acquazzoni e temporali su gran parte del Centro Nord.

Qualche acquazzone interesserà entro la serata anche la Puglia. Più sole, invece, sul resto d’Italia con valori termici più che gradevoli e punte massime fino a 30 gradi tra Calabria e Sicilia.

Ma le condizioni meteo sono previste in ulteriore peggioramento nella giornata successiva a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica più consistente.

Che provocherà piogge e temporali su Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Il maltempo raggiungerà anche Toscana ed alto Lazio. Nubi sparse al Sud ma con fenomeni più scarsi.

Le temperature massime subiranno un drastico calo al Centro-Nord anche a causa dei venti freschi da ovest nord-ovest.

Continua il maltempo

Non cambierà nulla nemmeno a metà settimana, instabile e fresco su quasi tutta Italia con piogge più intense sui settori occidentali.

Come se non bastasse, tra giovedì e venerdì potrebbe esserci un’ulteriore recrudecescenza del maltempo per una forte area ciclonica che, ancora una volta, penalizzerà soprattutto il Centro-Nord con locali nubifragi e allagamenti.

Le temperature sono previste in sensibile calo e si riporteranno su valori più consoni al periodo.

La ferita aperta sul Mediterraneo sarà lunga a guarire

Una serie di fronti si tufferanno sulle calde acque rinvigorendosi e provocando piogge ed acquazzoni, in proiezione, anche nel prossimo fine settimana.

Vista la distanza temporale sarà bene riaggiornarsi anche se, questa volta, l’estate sembra davvero ai titoli di coda. L’autunno è pronto a prendersi la scena. Fonte Ilgiornale