A casa di una coppia carabinieri scoprono 8 fucili, una mitraglietta e 4 pistole

1 mese fa
2 Luglio 2020
di redazione

A casa di una coppia carabinieri scoprono 8 fucili, una mitraglietta e 4 pistole. A casa di una coppia carabinieri scoprono 8 fucili, una mitraglietta e 4 pistole.

Otto fucili calibro 12, una mitragliatrice polacca, 4 pistole clandestine, due silenziatori e 500 munizioni di vario calibro oltre che denaro contante.

Un vero e proprio arsenale militare è scoperto questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia a Stefanaconi. Le armi erano nell’abitazione di una coppia finita in carcere.

Sono gli stessi carabinieri, al termine di una perquisizione a bloccare marito e moglie. Tra gli oggetti ritrovati, anche alcuni elementi riconducibili a una delle logge massoniche di Vibo Valentia. La coppia, concluse le operazioni di rito, è condotta in carcere.

Ndrangheta: sequestrati beni a cosca Piromalli

Un sequestro di beni del valore di circa 500 mila euro è effettuato da personale della divisione Polizia anticrimine della Questura di Reggio Calabria a carico di Domenico Pisano, di 51 anni, di Polistena, indicato come esponente della cosca di ‘ndrangheta dei Piromalli di Gioia Tauro.

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Reggio Calabria – sezione Misure di prevenzione, è giunto al termine di un’indagine di natura patrimoniale coordinata dalla Procura – ufficio Misure di prevenzione.

In particolare è sequestrato un fabbricato di due piani a Gioia Tauro, che formalmente risultava intestato alla moglie di Pisano.

L’uomo, attualmente agli arresti domiciliari, era sottoposto a provvedimento di fermo dalla Squadra mobile reggina il 5 ottobre 2017 nell’ambito dell’Operazione “Metauros” perché ritenuto responsabile dei delitti di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni, con l’aggravante dell’avere favorito la ‘ndrangheta.

temi di questo post