A Lampedusa un altro tunisino “pericoloso”. Alert della Francia
Sbarchi a ripetizione a Lampedusa dove, nel giro di poche ore, sono arrivati, con diversi barchini, 433 migranti, per la maggior parte tunisini, 10 ottobre 2020. Tutti sono stati gi‡ portati all'hotspot di contrada Imbriacola. Domani Ë atteso l'arrivo della nave quarantena Azzurra, mentre in rada dell'isola c'Ë gi‡ la Snav Adriatica. I migranti verranno imbarcati man mano che arriver‡ l'esito dei tamponi ai quali verranno sottoposti. ANSA/CONCETTA RIZZO
Attualita'

A Lampedusa un altro tunisino “pericoloso”. Alert della Francia

A Lampedusa un altro tunisino “pericoloso”. Alert della Francia. La buona notizia è che è riconosciuto e rimpatriato. La cattiva è che Lampedusa si conferma porto d’approdo per potenziali terroristi. E. M., tunisino segnalato dall’intelligence come “pericoloso”.

E nipote di un altro tunisino arrestato in Francia nel 2016 perché sospettato di essere a capo di una cellula jihadista che progettava attentati.

Era arrivato sul nostro territorio il 18 ottobre, insieme ad altri 16 connazionali. Il Viminale ha fatto sapere di averlo rimpatriato ieri con un charter.

L’alert della Francia: “Pericoloso e già espulso”

La notizia, alla luce dei gravi attentati dei giorni scorsi in Francia e in Europa, non può che aumentare le preoccupazioni rispetto agli sbarchi nel nostro Paese.

Dove com’è noto era sbarcato di recente anche l’attentatore tunisino di Nizza. Di E. M. si sa che al controllo della Digos di Agrigento.

E’ risultato destinatario di un provvedimento di inammissibilità in territorio Schengen inserito dalla Francia.

Ma anche che era già oggetto di un precedente respingimento del 2017. Ciononostante il tunisino ha provato a rientrare in Europa da Lampedusa appena due settimane fa.

Il precedente soggiorno in Italia

Inoltre, è emerso che è nipote di H.I., un tunisino arrestato in Francia nel 2016, perché sospettato di essere a capo di una cellula terroristica che stava progettando un attentato in quel Paese per conto del Daesh.

Secondo le informazioni di intelligence, inoltre, i due tunisini avrebbero soggiornato in Italia dal 2008 al 2015.

Il rimpatrio del tunisino sbarcato a Lampedusa

Con il provvedimento eseguito nei confronti di E. M. salgono a 504 le espulsioni-allontanamenti per motivi di sicurezza nazionale eseguiti dal 2015 ad oggi.

Di cui 43 nel 2020. Nel 2019 sono eseguiti 98 allontanamenti, mentre nel 2018 ne sono stati eseguiti 126. Nel 2017 erano eseguiti 105 allontanamenti, 66 nel 2016 e ancora 66 nel 2015. Fonte IlSecolod’italia


Condividi

Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Antonella Fiordelisi
Antonella Fiordelisi
Antonella Fiordelisi nelle braccia di Edoardo, ma…
Si schianta in moto e muore a 21 anni
incidente
Si schianta in moto e muore a 21 anni
Rassegna stampa di oggi 2 ottobre 2022
edicola
Rassegna stampa di oggi 2 ottobre 2022

linserto.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it
Cambia la tua privacy