Abusa di aspiranti attrici, arrestato finto regista a Roma

2 mesi fa
13 Agosto 2020
di redazione

Abusa di aspiranti attrici, arrestato finto regista a Roma. Organizzava finti casting per film inesistenti, attirando giovani aspiranti attrici, ignare di tutto, di cui poi abusava. Per questo un 40enne, che si spacciava regista, è arrestato a Roma dai carabinieri, in esecuzione della misura cautelare emessa dal gip.

E’ ritenuto responsabile di diversi episodi di violenza sessuale nei confronti di otto ragazze.

Il provvedimento trae origine da un’indagine, condotta, tra i mesi di febbraio e luglio 2020, dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli, dopo diverse denunce presentate da giovani aspiranti attrici che raccontavano degli abusi subiti durante i finti casting.

Aveva oltre 10mila immagini pedopornografiche, arrestato

Aveva oltre 10mila immagini pedopornografiche. Per questo un 44enne romano è posto agli arresti domiciliari dal Compartimento Polizia Postale di Roma, in esecuzione di provvedimento della Procura Capitolina.

L’attività investigativa era partita dalla segnalazione pervenuta al Cncpo del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni dalle autorità americane; attraverso il National Center for Missing Exploited Children (Ncmec).

Relativamente al caricamento di file di natura pedopornografica su un servizio di cloud storage e backup offerto da una nota azienda statunitense.

Grazie, inoltre, ad un’accurata indagine, svolta dagli investigatori del Compartimento della Polizia Postale di Roma, si è giunti all’individuazione del citato responsabile.

La perquisizione, eseguita su delega della Procura di Roma, e la successiva analisi dei dispositivi informatici in uso all’uomo, ha consentito, infine, di rinvenire circa 10 mila immagini e oltre 100 video aventi natura pedopornografica.

temi di questo post