Agrigento, arrestato funzionario del Genio civile

3 mesi fa
27 Maggio 2020
di redazione
Agrigento, arrestato funzionario del Genio civile

Agrigento, arrestato funzionario del Genio civile. Esigeva tangente per assicurare la regolarità dei lavori. I carabinieri della compagnia di Caltanissetta a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare hanno tratto agli arresti domiciliari Vincenzo Caruso, ex direttore del museo “Luigi Pirandello” di Agrigento ed ex soprintendente ai Beni Culturali di Caltanissetta.

L’ipotesi di reato è quella di tentata concussione. Il Caruso avrebbe preteso, attraverso anche le minacce, una tangente di 15mila euro in quanto direttore dei lavori.
L’indagato ha nominato quale suo difensore l’avvocato Vincenzo Caponnetto.

Tutto è iniziato con una denuncia fatta dalla vittima. Dopo essersi aggiudicato una gara d’appalto per realizzare lavori pubblici nel Comune di Caltanissetta, ha avuto richieste di denaro in maniera insistente dal Caruso.

Le indagini hanno ricostruito che il Caruso ha approfittato del ruolo che rivestiva ovvero quello di direttore ai lavori, usando anche minacce e pretendeva 15mila euro di tangente per garantire all’appaltatore il regolare svolgimento dei lavori. L’arrestato è stato ristretto nella sua abitazione di Agrigento.

Vanessa Miceli

temi di questo post