Alba Parietti ora confessa: “Le foto? Vi dico la verità…”

2 mesi fa
5 Agosto 2020
di redazione

Alba Parietti ora confessa: “Le foto? Vi dico la verità…”. Mentre Aurora Ramazzotti e Alessia Marcuzzi mettono in piazza (sui social) i propri difetti fisici. Alba Parietti a fare la paladina del “mostriamoci come siamo” non ci pensa affatto.

Intervistata dal settimanale Oggi la showgirl, alla soglia dei 60 anni, non ci sta e difende la sua visione estetica. “Il punto è: chi, a qualsiasi età, mette sui social una foto in cui non si piace? Qual è il tradimento su uso filtri?”.

Solo una settimana fa la rivista pubblicava le foto di Alba Parietti in vacanza a Formentera. Scatti cosiddetti “rubati” e realizzati dai paparazzi. Poi messi a confronto con quelli pubblicati dalla Parietti sui suoi canali social.

Immagini molto diverse l’una dall’altra

E così ecco tornare forte la solita polemica sull’uso dei filtri e dei ritocchini. Che ha visto costretta Alba Parietti a difendersi sul web e sui media, fino alla resa finale. Intervistata da Oggi, la showgirl ha confessato cosa c’è davvero dietro alle sue foto di Instagram e alla domanda.

“Perché ritoccare le sue foto se è già bella così?”, non ha esitato a raccontarsi. “Sono vanitosa e con gli anni lo divento di più. Perché l’età rende più deboli – ha confessato Alba Parietti – specie se hai avuto una carriera in cui l’aspetto contava.

Ma è da quando avevo 35 anni che mi sento dire che sono vecchia. L’età non è una colpa e l’alternativa non è migliore. Sottolinearla è becero”.

Alba Parietti ha provato a spegnere una polemica che dura ormai da tempo. E che la vede costante protagonista sui social network. Filtri o no, la paura è quella di ogni donna e uomo che vede il tempo scorrere.

“Una fan mi ha scritto: “Grazie Alba mi hai tolto la paura di invecchiare”. Ne sono contenta, ma io quella paura lì ce l’ho invece. Per me una foto, ruga o non ruga, deve essere innanzitutto bella per me. Quindi non la metto se mostra inutilmente difetti che ho.

Il fatto che io mi esponga a 59 anni è già un contributo”. Lei, che il prossimo anno compirà 60 anni, a fare la paladina non ci pensa proprio. E mette in mostra la sua debolezza.

“La vanità. Non sono per il “mostriamoci come siamo”, non sarei io, non sarei credibile e mi violenterei. Sono ridicola sul piano estetico? Chi stabilisce cos’è il ridicolo?”. Fonte IlGiornale.it

temi di questo post