L'inserto
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Trend

Spettacolo e Tv

Città

Allerta meteo arancione e gialla domenica 4 dicembre

Pubblicato il 3 Dicembre 2022 - 23:00

Allerta meteo arancione e gialla domenica 4 dicembre

Allerta meteo arancione e gialla domenica 4 dicembre. Sono sei le Regioni italiane per le quali la Protezione civile nazionale ha diramato un’allerta meteo per la giornata di domani, domenica 4 dicembre, per rischio temporale.

Si tratta innanzitutto della Puglia, e in particolare il Salento, dove l’allerta meteo sarà di colore arancione, poi la Calabria, il Lazio, la Sicilia, l’Umbria, la Campania, e la Basilicata, dove sono attesi rovesci anche di forte intensità secondo le previsioni meteo delle prossime ore.

La perturbazione che ha causato una nuova importante fase di maltempo nella giornata di ieri si sta spostando verso est, favorendo un indebolimento dei venti di Scirocco e un’attenuazione delle precipitazioni al Centro-Sud.

Ma su gran parte del Settentrione, specie nel Triveneto, continuerà invece a piovere e a nevicare sulle Alpi  oltre i 1300-1500 metri. Alla fine di domenica poi una nuova perturbazione atlantica toccherà il Nord-Ovest, per poi attraversare tra la notte e la giornata di lunedì gran parte del Centro-Nord mentre al Sud e nelle Isole il tempo resterà in prevalenza soleggiato.

Le previsioni meteo per domenica 4 novembre

Domenica cielo coperto a Settentrione con piogge diffuse nel Triveneto, specie tra Veneto orientale e Friuli Venezia Giulia, nevose oltre i 1300-1500 metri.

Pioggia in attenuazione nel corso del mattino al Nord-Ovest dove è atteso un peggioramento in serata. Al Centro e in Sardegna nuvoloso con ampie schiarite su Abruzzo e Molise; qualche pioggia, specie al mattino, su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna occidentale.

Al Sud e in Sicilia mattinata con residue precipitazioni in Puglia, Campania e alta Calabria tirrenica, seguita da un pomeriggio in prevalenza soleggiato. Temperature in lieve aumento; massime al Sud e in Sicilia intorno a 20 gradi. Venti in generale attenuazione con residui rinforzi di Scirocco al mattino tra Ionio e basso Adriatico.

Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Continua la lettura