Allerta meteo rossa, arancione e gialla per temporali oggi 2 dicembre

Pubblicato il

Allerta meteo rossa, arancione e gialla per temporali oggi 2 dicembre

Allerta meteo rossa, arancione e gialla per temporali oggi 2 dicembre. Il maltempo non lascia l’Italia e anzi nelle prossime ore porterà un graduale peggioramento del tempo sulle regioni centrali e settentrionali.

Il peggioramento ha spinto la Protezione civile a valutare per oggi, sabato 2 dicembre, una allerta meteo rossa su parte dell’ Emilia Romagna, una allerta meteo arancione sui restanti settori di Emilia Romagna e su Liguria, Lombardia e Toscana, e allerta gialla su dodici regioni.

Tutta colpa di una perturbazione che ha già raggiunto la Penisola e già dalla serata di ieri ha portato temporali e maltempo diffuso in gran parte del centro nord.

Piogge sparse e temporali insisteranno oggi su gran parte del Nord con neve sulle zone alpine oltre 800metri e sull’Appennino oltre 1000-1500 metri.

Allerta meteo rossa e arancione domani: le regioni a rischio

Nel dettaglio, sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso per oggi, sabato 2 dicembre, un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Valutando una allerta meteo rossa per rischio idraulico sulla Pianura reggiana in Emilia Romagna, una allerta meteo arancione per rischio idraulico e idrogeologico su Emilia, Liguria occidentale, Lombardia settentrionale e Toscana nord orientale.

Domani allerta gialla in dodici regioni

La Protezione civile ha valutato infine una allerta meteo gialla per temporali e rischio idrogeologico su Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Abruzzo, Lazio, Molise, Umbria, Campania, Liguria e Veneto.

Meteo, le previsioni per sabato 2 dicembre

Le previsioni meteo per oggi sabato 2 dicembre indicano nubi ovunque e piogge intense su gran parte del Nord, regioni centrali e Sardegna, con neve sulle zone alpine oltre 800 metri e su Appennini oltre 1000-1500 metri.

Atteso vento intenso e mare agitato con temperature massime in crescita sulle pianure del Nord e in calo nel resto d’Italia.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Modifica le impostazioni GPDR