Ancona, bimba di 9 mesi ingerisce marijuana: ora è in rianimazione

2 settimane fa
19 Novembre 2020
di redazione

Ancona, bimba di 9 mesi ingerisce marijuana: ora è in rianimazione. Stava gattonando quando sul pavimento ha trovato un pezzo di marijuana a istintivamente se l’è portato alla bocca, ingerendolo.

Per questo una bambina di 9 mesi di Loreto è ricoverata in gravi condizioni all’Ospedale Salesi di Ancona. I fatti risalgono a due sere fa: i genitori si sono allarmati dopo aver visto che la bambina aveva cominciato a rigurgitare.

L’hanno quindi caricata in auto e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale pediatrico anconetano, che ha ricoverato la piccola in rianimazione.

Qui è sottoposta ad accertamenti d’urgenza che hanno confermato i primi sospetti dei medici. La bimba aveva ingerito una sostanza tossica, probabilmente uno stupefacente.

In un primo momento i genitori hanno negato la presenza di droghe in casa, ma dopo le insistenti domande dei medici hanno ammesso la possibilità.

Che la neonata avesse ingerito della marijuana che la zia della bimba avrebbe avuto con sé e che inavvertitamente poteva esserle caduta a terra nel tirarla fuori da una borsa.

La bambina è sottoposta a una serie di esami molto approfonditi per rilevare la presenza di Thc: la piccola fortunatamente non è in pericolo di vita.

L’ospedale, sempre martedì notte, ha comunicato l’accaduto all’autorità giudiziaria, come avviene da prassi in casi gravi come questo.

Il caso è ora in mano alla Procura di Ancona, che ha avviato le indagini che verranno portate avanti dalle forze dell’ordine.

E che saranno necessarie per ricostruire tutta la vicenda e accertare chi sia stato il reale proprietario della marijuana ingerita dalla neonata.

I medici hanno spiegato che l’incidente avrebbe potuto avere anche risvolti tragici se la piccola non fosse stata portata al Salesi. Fonte Fanpage