Ancora un suicidio nelle carceri: detenuto si impicca

sei in  Italia

2 mesi fa - 6 Agosto 2021

Ancora un suicidio nelle carceri: detenuto si impicca. Un detenuto di origini rumene di 30 anni si è impiccato nel carcere di Benevento nella sezione dell’articolazione psichiatrica.

Lo rende noto il garante campano dei detenuti, Samuele Ciambriello. “È il quarto della Campania quest’anno, dopo i suicidi avvenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, Avellino, Poggioreale, più il sedicenne agli arresti domiciliari che si suicidò in una comunità di accoglienza.

Complessivamente in Italia siamo arrivati a 29 i suicidi tra i detenuti, alcuni presenti nelle articolazioni psichiatriche delle carceri – dice. Stefan era arrivato a maggio 2019 nel carcere di Benevento accusato di furto, ricettazione e oltraggio“.

Per il Garante Campano delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale “il detenuto morto in articolazione psichiatrica è un fallimento per il sistema carcere.

Non solo, ma anche un fallimento per il sistema sanitario e per la mancanza di idonee strutture terapeutiche alternative al carcere per i sofferenti psichici. Anzi, dovrebbe esserci per queste persone l’alternatività per la pena in carcere”.

“In un recente convegno nazionale che ho promosso sulla salute mentale nei luoghi privati della libertà personale – aggiunge – ho sostenuto che l’efficacia di risposta ai bisogni di assistenza in carcere è davvero scarsa.

E’ somministrata a macchia di leopardo negli istituti dove, compreso Benevento, mancano psichiatri, progetti di inclusione sociale e un habitat fatto di spazi e relazioni.

Quello che si richiede a tutti noi e alla politica in particolare è la capacità di operare un salto culturale che riporti al centro i diritti dei sofferenti psichici dentro e fuori ogni mura”.

Scuole, allarme reggenze

Sono quattordici gli istituti scolastici in Irpinia che andranno a reggenza; malgrado in soli due casi si tratti di scuole dimensionate, con una popolazione scolastica inferiore ai 600 alunni, per le quali non è autorizzata la dirigenza scolastica.

A lanciare l’allarme alcuni dirigenti scolastici e i sindacati. E’ Salvatore Bonavita della Cisl scuola Avellino a spiegare come “in Campania su quasi 100 posti disponibili sono stati autorizzati dal Ministero dell’economia e finanza solo 9 posti.

Questo significa che in Campania tantissime scuole, malgrado abbiano una popolazione scolastica pari almeno a 600 alunni; a volte anche dislocate su più sedi, si ritroveranno a settembre con un reggente; con tutti i problemi legati alla gestione della ripartenza in sicurezza di settembre.

Un problema che rischia di diventare ancora più serio il prossimo anno; quando molte scuole che oggi sono normodimensionate, secondo quanto stabilito dalla finanziaria, perderanno i requisiti per avere una dirigenza propria.

Scelte ministeriali

Si tratta di scelte da parte del Ministero legate al contenimento della spesa che però non garantiscono efficienza e sicurezza, cruciali, invece, in tempo di emergenza Covid. Come farà un reggente, con più scuole da gestire, a definire un piano sicurezza, malgrado possa contare su un team di docenti di alta professionalità, con tutte le incertezze che ancora esistono sulla ripartenza di settembre?”

Sulla stessa linea Francesco Fiore della Uil scuola di Avellino: “E’ assurdo che anche in istituti dimensionati non ci sia un dirigente con moltissimi presidi irpini che continuano a lavorare fuori e non riescono a ottenere trasferimenti. In alcune scuole, inoltre, diventa ancora più difficile la gestione, poiché mancano ancora i dsga, i direttori dei servizi amministrativi.

Inoltre, si tratta di capire quanti dirigenti chiederanno la reggenza. Sappiamo bene come gestire più scuole sia una grandissima responsabilità in tempi di Covid e quali saranno i tempi di nomina.

E’ vero che esiste un piano sicurezza dallo scorso anno; ma deve essere adattato a quelle che saranno le disposizioni del governo o al nuovo piano trasporti”. (Fonte quotidianodelsud.it)

Ancora un suicidio nelle carceri: detenuto si impicca
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST benevento carceri Oggi suicidio