Autopsia su gemelli uccisi, strangolati dal padre a mani nude

2 settimane fa
30 Giugno 2020
di redazione

Autopsia su gemelli uccisi, strangolati dal padre a mani nude. I due gemelli di dodici anni uccisi dal loro papà Mario Bressi venerdì scorso a Margno, nel lecchese, sono stati strozzati a mani nude.

Sono le prime risultanze dell’autopsia sul corpo dei due bambini, Elena e Diego, eseguita oggi dall’anatomopatologo incaricato dalla Procura di Lecco, Paolo Tricomi, secondo quanto viene confermato da fonti qualificate.

L’anatomopatologo ha eseguito l’autopsia anche sul corpo del padre, che si è ucciso dopo l’omicidio dei figli buttandosi da un ponte. L’esame ha confermato quanto già intuito dagli inquirenti il giorno del ritrovamento dei bambini.
La lettera dell’uomo che ha ucciso  i suoi due figli
La lettera dell’uomo che ha ucciso i suoi due figli. Una lunga lettera di accusa alla moglie e un messaggio che non lascia dubbi sul movente: “Hai rovinato la nostra famiglia”. Così Mario Bressi, 45 anni, ha scritto alla moglie prima di uccidere i due figli e poi togliersi la vita. Martedì è stata intanto fissata l’autopsia: il mandato è stato dato all’anatomopatologo Paolo Tricomi, perito della procura di Lecco.

L’esame dovrà spiegare come sono morti Elena e Diego, i gemelli di 12 anni uccisi dal padre in Valsassina. L’esame autoptico prevede anche analisi tossicologiche così come verrà effettuato l’esame anche sul corpo dell’uomo, impiegato di Gessate, in provincia di Milano. Si dovrà stabilire l’orario della morte e se i due bambini siano stati sedati. Intanto gli inquirenti hanno sequestrato il computer dell’uomo: l’analisi del pc servirà a capire se la tragedia e’ stata programmata o frutto di un attimo di follia.
Li ha uccisi per vendicarsi della ex moglie

Qualcun altro gli augura di bruciare all’inferno, o di vagare per sempre. Daniele sottolinea che quelle due creature innocenti che ha ucciso lo chiamavano papà, e si fidavano di lui. Molti ricordano anche la madre dei due bambini, e pregano Dio affinché riesca ad alleviare il dolore che la donna sta provando in questo momento.

Un’altra utente, Marilena, non si capacita di come abbia potuto un padre uccidere i suoi figli solo per vendetta: “Come hai potuto accaniti sui tuoi bambini per vendicarti con tua moglie. Vi vedo belli e felici… Certamente la tua vendetta non poteva essere più dura”.

Paolo è più duro e scrive che “la vita è un dono inestimabile del nostro Re dei Re e tu l’hai sprecata in questo modo vile, togliendola anche a due angeli a due creature che avevano tutta la vita davanti a loro! Sei una merda, una schifezza di persona, e meriti veramente di andare all’inferno”.

Già, perché Mario e la moglie si stavano separando e, nell’ultima lettera, il 45enne ha scritto: “Non vedrai più i tuoi figli”. Subito dopo li ha raggiunti a letto e li ha uccisi. Anche don Bruno Maggioni, parroco di Margno, Casargo, Crandola e Vegno, è sconvolto per la tragedia familiare.

Ha chiamato la mamma dei due gemellini e ha detto di averla trovata sotto choc. Sembra quasi in trance, ha avuto bisogno di un supporto medico, quasi non si rende conto di chi le è accanto. Tutto il paese, 300 abitanti, è sconvolto e incredulo. Li conoscevano tutti: 40 anni che i nonni dei bimbi passavano le loro vacanze tra quelle montagne.