Azzolina attacca Salvini: “È l’antipolitica, mette paura agli italiani”

1 mese fa
10 Luglio 2020
di redazione

Azzolina attacca Salvini: “È l’antipolitica, mette paura agli italiani”. Lo scontro a distanza tra la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e il leader della Lega, Matteo Salvini, continua. Durante la puntata della trasmissione In Onda, su La7, è la titolare di viale Trastevere a rispondere alle critiche del leader della Lega e ad accusarlo di essere “l’antipolitica”.

“Sta mettendo paura ai cittadini italiani”, è l’accusa che gli rivolge Azzolina parlando del tema della scuola e delle dichiarazioni di Salvini sull’argomento. Le critiche della ministra dell’Istruzione all’ex ministro dell’Interno sono varie.

“Salvini è evidentemente un predatore politico, dove fiuta le difficoltà si butta a capofitto”. Esordisce rispondendo alle domande dei conduttori sul tema. Azzolina fa un esempio.

“Ancora parla di plexiglas, non ha capito che né l’ho mai detto né è stato scritto mai da alcuna parte. Continuano a ribadirglielo, però per Salvini raccontare una notizia falsa significa pensare di farla diventare vera. Su questo lo conosciamo, ce ne siamo fatti una ragione”.

Azzolina contro Salvini: è l’antipolitica

La ministra dell’Istruzione sottolinea come sia Salvini, molto spesso, a dedicare a lei la sua attenzione. Avete litigato? Gli chiedono i conduttori. Azzolina risponde. “Non l’ho mai visto in vita mia, non ho mai apprezzato il suo modo, per me lui è l’antipolitica”.

Poi la ministra conferma quando affermato. “Sì e spiego perché: la politica fa l’interesse dei cittadini e lo fa rassicurandoli. In questo momento Salvini, parlando alle famiglie e dicendo i vostri figli non rientreranno a scuola, non sta facendo un danno a me. sta mettendo paura ai cittadini italiani, agli studenti e alle famiglie. E non penso che un politico debba far questo”.

La ministra dell’Istruzione: perché parla di scuola?

La ministra dell’Istruzione risponde anche alla contestazione che i senatori della Lega le hanno rivolto in Aula nella giornata di ieri, chiedendo le sue dimissioni. “Metterò questo ennesimo striscione della Lega nel mio curriculum. insieme alle lauree e alle specializzazioni e alle abilitazioni per insegnare e al concorso da dirigente scolastico vinto.

Qual è il curriculum di Salvini? Perché parla di scuola? Perché io finora Salvini l’ho sentito parlare quando doveva insultare gli insegnanti del Sud. Quando ha definito la scuola media come un parcheggio offendendo migliaia di insegnanti e dirigenti”. Fonte Fanpage

temi di questo post