Azzolina: impugnabile decreto Piemonte. Dopo assenza obbligo certificato

1 settimana fa
11 Settembre 2020
di redazione

Azzolina: potremmo impugnare decreto Piemonte. Presidi: dopo 3 giorni assenza obbligo certificato. “Potremmo impugnare il decreto della Regione Piemonte” che impone alle scuole di verificare la temperatura degli studenti.

Lo ha detto la ministra Lucia Azzolina, oggi in visita a una scuola di Biella.

“Il ministero ha detto che le temperature vanno prese a casa perché non è giusto che studenti contagiati utilizzino i mezzi di trasporto per arrivare a scuola. – ha spiegato la ministra.

E non si può a 4 giorni dall’apertura cambiare le regole del gioco. E’ una questione di rispetto per le famiglie e per i dirigenti scolastici.

Non escludiamo la possibilità di aprire un contenzioso con la Regione Piemonte e impugnare il decreto del presidente Cirio”.

I presidi sui certificati medici dopo 3 giorni di assenza

“In materia sanitaria non interveniamo, ma chiedo che ci sia chiarezza: la riammissione a scuola, ad oggi, diversamente da come avveniva in passato, avviene senza certificati medici.

Se uno studente si assenta e la scuola non sa il perché (ovvero non rientra nei casi Covid, ndr) potrebbe avere anche il virus ma se nessun medico lo ha visitato saremmo di fronte a una riammissione non ottimale.

Allora bisognerebbe reintrodurre un obbligo di certificazione al rientro. Almeno sopra i tre giorni di malattia”.

Lo propone il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli.