Bari, donna trovata morta in casa in un lago di sangue

2 settimane fa
15 Ottobre 2020
di redazione

Bari, donna trovata morta in casa in un lago di sangue. Una donna è trovata morta questa mattina in un’abitazione di via Davanzati, in centro a Bari.

Il corpo della vittima, una 40enne, è stato rinvenuto nella camera da letto dell’appartamento.

Secondo primi accertamenti, la donna presentava una ferita nella zona inguinale, da cui aveva perso molto sangue.

Sul posto, sono intervenuti 118 e carabinieri, che hanno avviato indagini sull’accaduto.

Accertamenti sono in corso da parte della Sezione Investigazioni Scientifiche per verificare le cause del decesso.

Nell’abitazione erano presenti l’attuale compagno della 40enne (che era separata) e la sua bimba di 10 anni, nata dal precedente matrimonio.

Pare che la vittima e il suo attuale compagno fossero entrambi assuntori di stupefacenti.

A dare l’allarme è il compagno della donna il quale avrebbe riferito che lei si sarebbe fatta un buco con una siringa.

L’uomo comunque è trattenuto sul posto e successivamente accompagnato in caserma per essere interrogato.

Mentre veniva trasportato nell’auto dell’Arma si è formato un capannello di gente che ha inveito contro l’uomo nei confronti del quale, allo stato come confermato dai Carabinieri poco prima delle 14, non è adottato alcun provvedimento.

Sul posto sono sopraggiunti i militari della Scientifica, per svolgere ulteriori accertamenti, e anche il papà della bambina.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto.

Al momento non si esclude nessuna ipotesi: delle due l’una, o la donna si è inferta quella ferita da sola oppure gliel’hanno provocata.

Sia vittima sia il compagno sono entrambi tossicodipendenti. Del caso è informato il pm di turno, Giuseppe Dentamaro.

Al momento gli investigatori non hanno eseguito nessuno fermo e non si esclude alcuna ipotesi sull’accaduto. Il compagno della donna è sentito in caserma.

temi di questo post