Batman compie 80 anni: ecco perché il cavaliere oscuro è così amato

7 mesi fa
28 Novembre 2019
di redazione

Batman compie 80 anni: ecco perché il cavaliere oscuro è così amato. Quest’anno Batman, alias Bruce Wayne, compie 80 anni di vita. Carattere difficile, chiuso, da conservatore. Oggi il primo fumetto del 1939 in cui il cavaliere oscuro è protagonista vale 1,5 milioni di dollari. Ma soprattutto sono decine gli adattamenti per cinema e televisione delle sue storie.

Un eroe oscuro, dalla vita poco edificante, si disse, eppure così amato. A tal punto da arrivare a compiere quest’anno ben 80 anni e a mantenere ancora del tutto intatto il suo fascino da “cavaliere oscuro”. Quest’anno se ne celebra il compleanno in tutto il mondo. Da noi la settimana prossima il Noir in Festival, lo ricorderà a partire dalla locandina dell’evento diretto da Giorgio Gosetti, Marina Fabbri e Gianni Canova, firmata da Lorenzo De Felici. Dal fumetto alla letteratura, dal cinema ai videogames. Batman è, come i maggiori supereroi, un personaggio “cross”, che in 80 anni ne ha avute parecchie di trasformazioni, pur rimanendo sempre fedele a se stesso. Peraltro è uno dei pochi supereroi in grado di generare altri miti, dal fidato Robin al più recente Joker.

80 anni fa il primo Batman a fumetti

Apparve per la prima volta sotto forma di fumetto nel maggio del 1939, sul ventisettesimo numero della testata Detective Comics. Oggi è diventato una delle icone più importanti del fumetto supereroico, ideato da Bob Kane e Bill Finger. Oggi quel fumetto vale oltre un milione e mezzo di dollari. Come tutti sappiamo il suo volto segreto nasconde l’identità di Bruce Thomas Patrick Wayne. Ricchissimo uomo d’affari che, dopo l’assassinio dei propri genitori, decide di intraprendere una personale guerra contro il crimine. Guerra che combatte indossando un costume da pipistrello per incutere timore negli avversari.

Cinema e televisione: le mille versioni di Batman

Batman ha avuto decine di trasposizioni televisive e cinematografiche di successo. Serial, cartoni, fumetti. Dal primo adattamento per lungometraggio, nel 1966, interpretato da Adam West, fino alla Trilogia del cavaliere oscuro diretta da Christopher Nolan, dove è interpretato da Christian Bale, passando per le due versioni di Joeal Schumacher. Meno successo ha avuto nell’ultimo Justice League. Ma si preannuncia in ogni caso uno degli eventi del 2021 il prossimo Batman. Diretto da Matt Reeves, in cui sarà interpretato da Robert Pattinson. In ognuna di queste versioni, in ogni caso, Bartman ha finito per meritarsi un soprannome. Dal “giustiziere” al “pipistrello, per arrivare alla più nota “il cavaliere oscuro” o a quella più remota di “ala d’acciaio” e “fantasma”.

Fonte Fanpage

temi di questo post