Bimbo di nove anni muore mentre si allena giocando a calcio

4 settimane fa
28 Ottobre 2020
di redazione

Bimbo di nove anni muore mentre si allena giocando a calcio. Un bimbo di nove anni è morto mentre si allenava a calcio, nel Riminese.

È successo nel tardo pomeriggio di ieri al parco Marecchia a Villa Verucchio. Il bimbo si stava allenando individualmente sotto la supervisione di tre allenatori.

Il piccolo, che giocava per la società Asd Verucchio, non aveva accusato mai malori in precedenza.

Una tragedia che ha sconvolto l’intero paese: “Ieri sera tutti noi abbiamo perso un amico, un figlio, un pezzo di cuore – ha scritto in un post sulla sua pagina Facebook, Stefania Sabba, sindaca di Verucchio.

Il cielo ha guadagnato un nuovo angelo. Riposa in pace piccolo! In occasione del funerale sarà indetta una giornata di lutto cittadino”

Si fa male nel bosco e passa tre notti all’addiaccio

Si erano perse le sue tracce domenica pomeriggo, quando era uscito per andare a tartufi assieme al suo cane nelle colline di Fognano, nel Ravennate.

L’uomo – un 57enne residente a Ravenna – è stato trovato vivo dopo tre giorni di ricerche dopo avere trascorso all’addiaccio due giorni e tre notti.

Tutto è iniziato quando è scivolato facendosi male a un ginocchio, un infortunio che gli ha impedito di proseguire.

In zona non c’era copertura telefonica, ha cercato di urlare, ma nessuno lo sentiva. I familiari, non vedendolo rientrare, hanno dato l’allarme.

Con lui è rimasto il suo cane che non lo ha mai abbandonato. Ha raccontato ai soccorritori che si scaldavano a vicenda durante le ore più fredde della notte.

Per sua fortuna è caduto vicino a un fosso dove c’era acqua con cui ha potuto dissetarsi.

Le ricerche sono iniziate la sera stessa di domenica, tutta la zona è stata setacciata inizialmente dai vigili del Fuoco.

Lunedì la Prefettura di Ravenna ha allertato anche il soccorso alpino e speleologico di Monte Falco.

Il giorno dopo è stato attivato anche il soccorso alpino della Guardia di Finanza – stazione dell’Abetone.

Oggi, attorno alle 13.45, un cacciatore lo ha sentito lamentarsi e lo ha visto, quindi è risalito fino a una casa dove ha chiamato il 118.

Sul posto sono arrivati soccorso alpino, pompieri e carabinieri. E’ stato chiamato l’elicottero 118 di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un tecnico di elisoccorso che lo ha recuperato e portato in ospedale a Ravenna.

temi di questo post