Cadavere in una valigia abbandonata, fermata una donna

La valigia era chiusa con del nastro adesivo ed era lasciata vicino a un'auto
di  Redazione
1 settimana fa - 5 Giugno 2021

Cadavere in una valigia abbandonata, fermata una donna. Orrore a Roma, cadavere in una valigia abbandonata in strada, interrogata una donna. Orrore questa mattina in piazza Federico Sacco, nella periferia romana di Colli Aniene a Roma.

Alle sette di questa mattina un passante ha notato in strada una valigia sporca di sangue. Immediato l’allarme. La polizia giunta sul posto ha notato che all’interno si intravedeva una testa umana con un corpo.

Seguendo la scia di sangue lasciata sulla strada, gli agenti sono arrivati davanti alla porta di un’abitazione. All’interno la polizia ha trovato una donna di 37 anni che ha subito ammesso come il compagno fosse morto.

E che era deceduto da giorni in casa. Poi, lei ha tentato di sbarazzarsi del cadavere, abbandonandolo in una valigia. Sul posto è subito intervenuta la Squadra mobile per fare chiarezza sulla tragica vicenda.

Secondo quanto si è appreso, la valigia era chiusa con del nastro adesivo ed era lasciata vicino a un’auto. Intanto, l’uomo è identificato dalla polizia, si tratta di un 37enne italiano, con precedenti di polizia.

Alla fermata del bus strappa e ruba cellulare ad una donna, bloccato dai passanti

Il giovane, non senza difficoltà, una volta bloccato è stato accompagnato presso gli Uffici del Commissariato. Ha rubato il cellulare ad una donna dopo che, il giorno prima, era già stato arrestato per un furto simile.

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Porta Maggiore, nella giornata di lunedì scorso, hanno così arrestato un 25enne somalo, per rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

I poliziotti, all’uscita degli uffici dell’Ufficio Immigrazione di via Teofilo Patini, hanno notato un agitato capannello di diverse persone in prossimità della fermata dell’autobus.

Qui c’era una ragazza che, mentre stava conversando al telefono, era raggiunta alle spalle da un uomo che violentemente le aveva strappato il cellulare dalle mani dandosi alla fuga.

Bloccato dai passanti

La corsa del rapinatore, messo alle strette, è  interrotta dell’intervento dei passanti che ne hanno rallentato la fuga e dal tempestivo intervento dei poliziotti che sono riusciti a bloccarlo.

Il giovane somalo, non senza difficoltà, a causa del suo atteggiamento violento, aggressivo e poco collaborativo nei confronti dei poliziotti, una volta bloccato è accompagnato presso gli Uffici del Commissariato.

Qui sono partiti gli accertamenti di rito al termine dei quali, si evinceva oltre ai numerosi precedenti di polizia specifici del giovane anche il recentissimo arresto dello stesso avvenuto il giorno prima per motivi analoghi.

Cadavere in una valigia abbandonata, fermata una donna
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
Oggi roma