Carlo Verdone imbufalito, il regista è una furia: “E’ una fesseria”

2 mesi fa
3 Maggio 2020
di redazione

L’attore e regista Carlo Verdone ha rilasciato dichiarazioni che non lasciano nulla all’immaginazione, bollando per “fesseria” la riapertura dei drive-in.

Carlo Verdone dice la sua sulla insistente notizia di una possibile riapertura dei drive-in, lanciando pesanti dichiarazioni in merito. Secondo l’attore e regista Verdone infatti, la scelta di puntare tutto sui cinema all’aperto è una possibilità simpatica e romantica, ma che non risolve l’attuale problema che sta vivendo il mondo del cinema.

A causa della pandemia globale in corso infatti, non è più possibile recarsi nelle sale cinematografiche per scongiurare la possibile diffusione della malattia. Ecco perché si è pensato alla soluzione dei drive-in per poter riprendere a visionare nuovamente pellicole inedite.

Soluzione temporanea

Questa soluzione, però, per  Verdone potrebbe essere solo temporanea e in particolare dedicata alle rassegne estive, ma di certo non può sostituire il cinema. Il regista sostiene che è addirittura una “fesseria” anche solo pensare che sia risolutiva la scelta di vedere film per i prossimi mesi soltanto all’interno della propria auto.

Per Carlo Verdone dunque la soluzione dei drive-in non è assolutamente proponibile a lungo termine. Verdone dice che è, forse, un’idea troppo obsoleta, che andava bene negli anni ’70, ma non per i tempi attuali.

Si fa forte il bisogno di trovare piuttosto opzioni più concrete, che aiutino davvero nella risoluzione del problema. Nel frattempo l’uomo sta vivendo la sua quarantena passando tra alti e bassi, vivendo anche un periodo iniziale in cui non riusciva ad essere produttivo.

Recentemente, però, pare che l’uomo abbia ritrovato l’ispirazione e sembra stia andando avanti con il progetto di un libro e con un nuovo soggetto per il cinema. Intanto, il suo ultimo lavoro cinematografico Si vive una volta sola, che sarebbe dovuto uscire a febbraio nelle sale ma che è stato rimandato a causa della pandemia, a quanto pare dovrebbe uscire questo autunno.

Non resta dunque che attendere per rivedere l’attore sul grande schermo e capire anche con che modalità sarà possibile visionare l’ultima sua fatica.