Compra una Ferrari, esce dal concessionario e l’auto prende fuoco

3 settimane fa
25 Luglio 2020
di redazione

Compra una Ferrari, esce dal concessionario e l’auto prende fuoco. Non ha fatto quasi in tempo ad uscire dal concessionario con la sua nuova Ferrari che l’auto era già distrutta.

È quanto accaduto venerdì a Curno, in provincia di Bergamo, come riferisce il quotidiano locale “Bergamo Prima”.

Lo sfortunato acquirente aveva appena coronato in un concessionario della zona il sogno di diventare proprietario di una Ferrari, modello Modena per la precisione.

Si trattava di un’auto usata, ma certo non immaginava quello che sarebbe successo di lì a poco.

Percorsi pochi chilometri dall’uscita del rivenditore infatti, ha iniziato a vedere del fumo uscire dal cofano dell’auto e a sentire un forte odore di bruciato.

Ha fatto appena in tempo ad accostare e mettersi in salvo prima che la vettura venisse distrutta dalle fiamme divampate dal motore. Ora si dovranno accertare le cause di quanto successo.

Romanelli, inchiesta da bonifico sospetto

“Il fascicolo sulla fornitura dei camici è aperto sulla base di una segnalazione di operazioni sospette trasmesso alla procura di Milano dal nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza”.

Lo ha spiegato il procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli, che coordina le indagini assieme ai pm Furno, Scalas e Filippini, riferendosi alla segnalazione fatta dalla Unione Fiduciaria di un bonifico poi bloccato di 250.000 euro da parte del governatore della Lombardia Attilio Fontana alla Dama spa, società del cognato, con la causale che si riferiva ai camici.

Romanelli ha confermato che il governatore è indagato solo per frode in pubblica fornitura. 

temi di questo post