L'inserto
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Trend

Spettacolo e Tv

Città

Concorso Agenzia delle Entrate, 900 assunzioni

Pubblicato il 30 Agosto 2022 - 23:00

Concorso Agenzia delle Entrate, 900 assunzioni

Concorso Agenzia delle Entrate, 900 assunzioni. L’Agenzia delle Entrate ha indetto un concorso per l’assunzione di 900 assistenti tecnici a tempo indeterminato. Il concorso si rivolge a diplomati, geometri e periti, e prevede l’assunzione delle risorse a tempo indeterminato presso gli uffici di tutto il territorio nazionale.

Dal punto di vista economico, la fascia retributiva è la F3, che garantisce al dipendente pubblico uno stipendio che è pari a 1.543, 66 euro. Come si legge sul sito della Gazzetta Ufficiale c’è tempo fino alle 23:59 del 23 settembre per inoltrare la propria candidatura telematicamente.

Concorso agenzia delle entrati per 900 diplomati: i requisiti

Potranno presentare la domanda di ammissione al concorso 2022 dell’Agenzia delle Entrate per assistenti tecnici diplomati i candidati in possesso dei seguenti requisiti

Uno dei seguenti titoli di studio: diploma di istruzione secondaria superiore di geometra conseguito presso un Istituto tecnico per geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto. Diploma di istruzione secondaria superiore di Perito Industriale indirizzo Edile.

Diploma di maturità tecnica di Perito Industriale, ai sensi dell’articolo 1 della legge 2 febbraio 1990, n. 17, conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto. Oppure diploma di istruzione secondaria superiore afferente al settore “Tecnologico”, indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, secondo le confluenze di cui all’Allegato D del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88.

Cittadinanza italiana. Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari, godimento dei diritti politici e civili. Idoneità fisica all’impiego.

Sono esclusi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

L’Agenzia delle Entrate si riserva la facoltà, in ogni momento della procedura, di escludere con atto motivato i candidati che abbiano riportato sentenze penali di condanna ancorché non passate in giudicato o di patteggiamento, tenuto conto dei requisiti di condotta e di moralità necessari per svolgere le mansioni proprie del profilo professionale di assistente tecnico, nonché del tipo e della gravità del reato commesso.

Come inviare la domanda online

I candidati al concorso 2022 Agenzia delle Entrate per 900 assistenti tecnici dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente per via telematica, entro il 23 settembre 2022.

Dovranno utilizzare l’applicazione informatica accessibile da questa pagina; riceveranno un messaggio di posta elettronica generato in automatico dall’applicazione a conferma dell’avvenuta acquisizione della domanda.

Entro il termine di presentazione delle domande l’applicazione consente di modificare, anche più volte, i dati già inseriti in domanda; in ogni caso l’applicazione conserverà per ogni singolo candidato esclusivamente la domanda con data/ora di registrazione più recente.

Quali sono le prove e quando si svolgeranno

I candidati saranno sottoposti a una selezione che prevede due prove d’esame. La prova oggettiva tecnico-professionale consiste in una serie di quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza di varie materie  (Geodesia, Topografia e Cartografia.

Inoltre, Scienza e tecnica delle costruzioni; Strumenti e tecniche estimali ed elementi di economia immobiliare; Normativa in materia di Catasto; Elementi di legislazione in materia di edilizia e urbanistica; Elementi di diritto amministrativo; Elementi di diritto tributario).

La prova d’esame è valutata in trentesimi, sono ammessi alla prova orale i candidati che riportano il punteggio di almeno 21/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo dei posti messi a concorso, aumentati fino al 30%.

La prova d’esame orale verterà sulle materie sopra indicate. Inoltre, durante la prova, si procederà anche all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Comprese quelle di aggiornamento catastale rese disponibili dall’Agenzia delle entrate all’utenza, e della lingua inglese. Alla prova orale è attribuito un punteggio massimo di 30/30 e si intende superata con la votazione di almeno 21/30.

Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Continua la lettura