Coronavirus, a New York è stato di emergenza, anche in Islanda: 45 contagiati

7 mesi fa
7 Marzo 2020
di redazione

Andrew Cuomo dichiara l’emergenza nello Stato di New York per il coronavirus. Il governatore ha criticato poi il Centers for Disease Control and Prevention per la lentezza nei test.

Si diffonde il coronavirus in Europa- Il governo dell’Islanda ha dichiarato lo “stato d’emergenza” per il coronavirus dopo che il numero di casi nel Paese è salito a 45 su una popolazione di poco più di 300.000 abitanti. La maggior parte delle persone contagiate in Islanda rientravano dalla settimana bianca in Austria e Italia, ha fatto sapere la Protezione Civile locale.

Crescono i contagi e i decessi da coronavirus in Francia: i morti sono saliti a 11 (ieri erano 9), mentre i contagiati aumentano di oltre cento unità in 24 ore, da 613 a 716. Lo rendono noto le autorità sanitarie. In Olanda le autorità sanitarie olandesi segnalano 60 nuovi casi di contagio per il coronavirus. Il numero dei positivi al Covid-19 sale così a 188. La maggior parte dei nuovi pazienti, 26, è stata segnalata nel Brabante Settentrionale.

Con 60 nuovi contagiati, sale a 169 il numero dei casi in Belgio, secondo i dati della Sanità pubblica del Paese. Le 60 infezioni sono emerse sulla base dell’esecuzione di 771 test. Dei nuovi casi, 40 sono nelle Fiandre, 15 in Vallonia, e 5 a Bruxelles. “La maggior parte dei pazienti positivi hanno viaggiato di recente, ma constatiamo sempre più infezioni locali. Il numero di casi non è raddoppiato – affermano le autorità – perciò è possibile che l’effetto ritorno di chi è andato in Italia del nord, termini”.

Salgono a 447 i casi di contagio da coronavirus in Spagna, secondo un bilancio ufficiale reso noto oggi dai media spagnoli. Tra questi ci sono 8 persone decedute e 30 ricoverati in ospedali. A causa dell’emergenza, il comune di Barcellona ha deciso di rinviare ad ottobre la maratona in programma il 15 marzo. Malta conferma il primo caso di coronavirus: si tratta di una dodicenne italiana che si trova già in quarantena auto-imposta.

Lo ha annunciato il ministro della Salute maltese Chris Fearne, citato dal Times of Malta. La ragazza e la famiglia vivono a Malta, ed erano rientrati martedì da una vacanza in Trentino passando per Roma. La ragazza ha iniziato a sentirsi male giovedì e, anche prima di aver contattato il medico, lei e la famiglia si erano messi in quarantena. “I loro contatti con altre persone sono stati minimi”, ha detto Fearne.

temi di questo post