Coronavirus Puglia, oggi 1.368 nuovi casi: il bollettino

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 38.084
2 settimane fa
18 Novembre 2020
di redazione

Sono 1.368 i nuovi casi di Coronavirus e 28 i morti registrati in Puglia nelle ultime 24 ore. Lo rende noto la Regione nel bollettino di oggi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 38.084.

Sono così suddivisi: 14.948 nella Provincia di Bari; 4.221 nella Provincia di Bat (Barletta-Andria-Trani); 2.636 nella Provincia di Brindisi; 8.877 nella Provincia di Foggia; 2.863 nella Provincia di Lecce; 4.260 nella Provincia di Taranto; 276 attribuiti a residenti fuori regione; 3 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Covid: ambulanze in fila ospedale nel Gargano

Sei ambulanze in coda di notte davanti al pronto soccorso della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia); è il contenuto di un video girato da un operatore sanitario.

Video che sta dilagando nelle chat whattsapp e che descrive quella che, secondo quanto riferiscono gli operatori; sarebbe una situazione ormai consueta nell’ospedale dove confluiscono le ambulanze provenienti da tutto il Gargano e non solo.

In coda, infatti, nel video si vedono ambulanze provenienti da Ischitella, Vieste, Peschici, Zapponeta, Serracapriola e Foggia. Secondo dati riferiti al 16 novembre scorso, le persone positive al Covid presenti in pronto soccorso e in attesa di un posto letto per ricovero erano 18.

Di cui 13 collocati in un’area del pronto soccorso di ‘osservazione breve intensiva’ e gli altri in attesa. Complessivamente i pazienti ricoverati nell’unità di area Covid erano 146, di cui 113 in malattie infettive, 20 in pneumologia e 13 in terapia intensiva.

Covid: raddoppiati i posti letto post acuzie al Fallacara

L’ ospedale “Fallacara” di Triggiano, alle porte di Bari, trasformato per l’emergenza in Presidio post acuzie (Ppa) raddoppia i posti letto post Covid, passando da 20 a 40.

La struttura, impiegata già nei mesi scorsi per il contrasto alla pandemia, aumenta la sua capacità di gestione e cura di pazienti che necessitano di un’assistenza specifica nel periodo di convalescenza post acuzie.

Il primo nucleo di degenza da 20 posti era stato attrezzato ad aprile nell’ex unità di Malattie Infettive, adeguando gli ambienti del secondo piano (14 posti letto) e quelli del primo piano (6 posti letto), completamente isolati rispetto al resto dell’edificio.

Ora se ne sono aggiunti altri 20, utilizzando gli spazi e la dotazione del reparto di ex reparto di lungodegenza, anch’esso adeguato alla nuova funzione con percorsi dedicati e segnalati, ampi spazi per vestizione e svestizione del personale, “area rossa” non accessibile senza i necessari dispositivi di protezione individuale.

Tutta la struttura – riferisce una nota della Asl – è organizzata in modo da garantire l’esecuzione degli esami strumentali, sostanzialmente la radiografia del torace e l’elettrocardiogramma, utilizzando apparecchiature portatili oppure in modalità online, sfruttando la possibilità di refertazione in remoto garantita dall’unità di Cardiologia.

Temi di questo post