Crollo viadotto: slitta a domani la riapertura della A6

di  Redazione
2 anni fa - 28 Novembre 2019

Crollo viadotto: slitta a domani la riapertura della A6. Slitta a domani la riapertura della carreggiata sud della A6 Savona-Torino. Dopo che una frana ha causato il crollo del viadotto Madonna del monte in carreggiata nord. E’ stato deciso dopo un vertice in prefettura. L’apertura sarà a senso unico alternato con scambio di carreggiata e sarà una apertura condizionata. Il transito si fermerà in caso di allerta meteo rossa. Altri fattori che lo condizioneranno sono i movimenti della frana. Lo ha reso noto l’assessore regionale alla protezione civile Giampedrone.

Provincia di Cuneo, ‘situazione drammatica’

La provincia di Cuneo scrive una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro alle Infrastrutture Paola De Micheli. La lettera è per lamentare la “situazione drammatica dei collegamenti stradali della provincia di Cuneo. La grave situazione in cui si trova il territorio a causa dei forti ritardi infrastrutturali che da anni viviamo e che il grave evento meteorologico dei giorni scorsi ha reso pressoché drammatica”. L’ha inviata il presidente della Provincia e sindaco di Cuneo, Federico Borgna. Il quale chiede al premier di tornare nel Cuneese e di “dare un segnale forte di attenzione al territorio sospendendo il prelievo statale alla Provincia per almeno 5 anni”. “Dopo il crollo di parte del viadotto di Altare sulla Torino-Savona, quello che sta emergendo è un panorama desolante. Oltre ad essere in ginocchio a causa di alluvioni e maltempo, oggi la nostra provincia rischia il totale isolamento. Finendo schiacciata dai blocchi burocratici. Il crollo della Torino-Savona ci isola da sud, l’autostrada Asti-Cuneo è bloccata, i lavori al Colle di Tenda sono fermi, quelli per la Variante di Demonte non partono e il Colle della Maddalena è chiuso”.

Fonte Ansa

Crollo viadotto: slitta a domani la riapertura della A6
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso