Dal 1° giugno bar e ristoranti al chiuso anche in Campania: ecco le regole

Ok a pranzi e cene anche all’interno dei ristoranti e agli aperitivi ai tavolini e al bancone interni dei bar in Campania a partire da martedì 1° giugno 2021
di  Redazione
3 settimane fa - 31 Maggio 2021

Dal 1° giugno bar e ristoranti al chiuso anche in Campania: ecco le regole. Ok a pranzi e cene anche all’interno dei ristoranti e agli aperitivi ai tavolini e al bancone interni dei bar in Campania a partire da martedì 1° giugno 2021.

Bisognerà osservare alcune regole: porte, finestre e vetrate dovranno restare aperte. Bisognerà rispettare la distanza di 1 metro tra i clienti al bancone. Un cliente per tavolo dovrà lasciare generalità e numero di telefono.

Ma, bar e ristoranti potranno riprendere regolarmente l’attività al chiuso, sia con servizio al tavolo che al banco, nel rispetto dell’orario del coprifuoco, quindi con chiusura alle 23,00 fino al 6 giugno.

E alle 24,00 dal 7 al 21 giugno, quando cesserà il coprifuoco. Resta il divieto assoluto di assembramenti all’interno dei locali, sui quali sono previsti continui controlli delle forze dell’ordine, per il rispetto delle normative anti-contagio.

Al bar e al ristorante anche al chiuso, le regole

Per agevolare la ripresa delle attività anche all’interno dei locali, la Confcommercio Campania ha inviato a tutti gli associati tutte le informazioni utili e le normative da rispettare per tenere aperti i locali.

Obbligatorio mantenere aperte porte, finestre e vetrate, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, al fine di favorire il ricambio d’aria naturale negli ambienti interni;

Per la consumazione al banco assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale;

I dati dei clienti

Negli esercizi che somministrano pasti, registrare generalità e numero di telefono di almeno un cliente per tavolo, e conservare i dati per 14 giorni; disporre i tavoli in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi;

Mettere a disposizione dei clienti prodotti igienizzanti per le mani all’ingresso del locale e dei servizi igienici; adottare misure per evitare assembramenti all’esterno del locale e delle sue pertinenze;

Esporre un cartello che indica il numero massimo di clienti che possono essere contemporaneamente accolti all’interno dei locali; il personale ed i clienti dovranno sempre indossare la mascherina;

I clienti potranno toglierla solo quando sono seduti al tavolo o durante la consumazione al banco; favorire la consultazione online del menu tramite soluzioni digitali, oppure predisporre menu in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l’uso, oppure cartacei a perdere.

Dal 1° giugno bar e ristoranti al chiuso anche in Campania: ecco le regole
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
Oggi