Damiano dei Måneskin colpisce ancora: riflettori puntati

Adesso, al centro della scena c’è anche Jacopo: chi è? Il Fratello di Damiano
di  Redazione
1 settimana fa - 6 Giugno 2021

Damiano dei Måneskin colpisce ancora: riflettori puntati. Il numero Uno dei Maneskin ha i riflettori puntati. Ad interessare è tutto quello che lo riguarda. Adesso, al centro della scena c’è anche Jacopo è il fratello maggiore di Damiano David: identico al leader dei Måneskin

Si chiama Jacopo il fratello di Damiano David dei Måneskin. Bellissimo e identico al cantate, è sempre rimasto lontano dai riflettori nonostante la fama, in continua crescita, di suo fratello.

Dopo la vittoria a Sanremo e quella all’Eurovision, in tanti hanno tentato di scoprire qualcosa di più sui ragazzi della band. La cosa che è emersa è la presenza di un fratello maggiore di Damiano, che si tiene lontano dalle telecamere.

Il più riservato (e seguito) è senza dubbio Damiano David. Il cantante condivide su Instagram moltissimi scatti che raccontano la sua carriera, fra concerti, registrazioni e nuove idee.

Sono pochissime invece le foto private, così tanto che la love story con Giorgia Soleri, a cui è legato da ben quattro anni, è stata svelata solo di recente. Classe 1999, Damiano è nato a Roma.

Pochi sanno che ha un fratello maggiore, Jacopo, nato nel 1996. I due non solo sono molto legati, ma hanno una grandissima somiglianza. I tratti decisi del volto, i capelli legati e la passione per la moda accomunano i due fratelli.

A unirli anche il tifo per la loro squadra del cuore, la Roma. Non a caso fra gli scatti più belli postati su Instagram da Jacopo ce n’è proprio uno in cui lui e Damiano sorridono accanto a Francesco Totti, ex giocatore giallorosso.

Jacopo David, proprio come Damiano, è molto riservato. Se il leader dei Måneskin ha trovato l’amore con Giorgia Soleri, il fratello maggiore è legato da circa quattro anni con una giovane di nome Alice. I fratelli David, come si intuisce dai social, hanno un ottimo rapporto.

“Una vita fa, ero una persona diversa – ha raccontato Damiano qualche tempo fa, parlando del suo stile -: portavo i capelli corti e precisi, giocavo a basket, non cantavo”. Leggi anche qui 

“Poi, la rivoluzione: merito di un gruppo di amici matti, che mi ha spronato a essere come mi pare: all’inizio mi nascondevo per evitare i commenti gratuiti che mi mettevano ansia. A un certo punto ho capito: a doversi nascondere è chi mi urla certe cose”. Di lei

Damiano dei Måneskin colpisce ancora: riflettori puntati
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
gossip maneskin Oggi