Dario Osella, fondatore Fattorie Osella, è morto

Nato il 7 luglio 1931 a Caramagna Piemonte, in provincia di Cuneo, Dario Osella proveniva da una famiglia con secolari competenze casearie tramandate di generazione in generazione

Pubblicato il

Dario Osella, fondatore Fattorie Osella, è morto

Dario Osella, fondatore Fattorie Osella, è morto. È con grande tristezza che comunichiamo il decesso di Dario Osella, l’imprenditore di successo che ha fondato il celebre caseificio “Fattorie Osella“, all’età di 92 anni.

Nato il 7 luglio 1931 a Caramagna Piemonte, in provincia di Cuneo, Dario Osella proveniva da una famiglia con secolari competenze casearie tramandate di generazione in generazione.

Dopo aver frequentato il Real Collegio Carlo Alberto I di Moncalieri, Dario Osella si iscrisse all’Università dove presto si rese conto che la sua vera vocazione era quella di diventare un produttore di formaggi invece che un avvocato.

Nel 1952, decise di trasformare l’attività del nonno, Giacomo, margaro produttore di formaggi di alpeggio, in un’attività strutturata, fondando il caseificio “Fattorie Osella“.

Fu allora che scelse come logo dell’azienda il carretto utilizzato dai suoi antenati per trasportare i formaggi nei vari mercati locali. Dario Osella si specializzò nella produzione di formaggi a pasta fresca come la robiola e il primo sale.

Per oltre 40 anni a capo delle Fattorie Osella

Per oltre 40 anni guidò il caseificio, grazie alle sue idee visionarie e ad uno spirito imprenditoriale che di certo pochi possedevano. Con la sua scomparsa, il mondo degli affari perde uno dei suoi più luminosi protagonisti.

Nel 1994, fu stipulato un accordo tra l’azienda ed il colosso mondiale Kraft (ora noto come Mondolez) volto all’automazione dei processi industriali e soprattutto alla logistica della distribuzione.

Ancora oggi lo stabilimento, ubicato a Caramagna Piemonte, conta ben 120 dipendenti e lavora ogni giorno circa 80 tonnellate di latte provenienti da 22 conferitori locali.

Nel settembre del 2023, Dario Osella perse la moglie Anna Carlotti, sua socia per l’intera vita, anche in campo lavorativo. Osella lascia due figli, Gino e Rossella.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Modifica le impostazioni GPDR