Dl Agosto: Morani, bonus consumi anche arredo e calzature

2 mesi fa
3 Agosto 2020
di redazione
Dl Agosto: Morani, bonus consumi anche arredo e calzature

Dl Agosto: Morani, bonus consumi anche arredo e calzature. “Da oltre un mese con il mio staff” al Mise “stiamo lavorando a un progetto per il rilancio del commercio e delle filiere produttive più in crisi a causa dell’emergenza da Covid-19 attraverso un sistema di incentivi al consumo”.

Lo afferma la sottosegretaria allo Sviluppo Economico Alessia Morani spiegando che “abbiamo individuato i settori più in sofferenza come arredo, abbigliamento e calzature, ristorazione, solo per fare alcuni esempi.

La proposta che abbiamo illustrato al ministro Patuanelli e al ministro Gualtieri è in fase di definizione insieme ad altri ministeri coinvolti nella stesura della misura”.

Avrà “un meccanismo di utilizzo semplice, che consentirà di immettere nel sistema immediata liquidità e avrà un effetto benefico su imprese, commercianti e consumatori”.

Bonus vacanze: in quali regioni è usato di più

Il contributo previsto dal decreto Rilancio e in vigore dal 1° luglio è richiesto più di un milione di volte dai contribuenti.

Il bonus, che nasce per aiutare sia i nuclei familiari che per sostenere il settore turistico, si richiede tramite l’app IO della Pubblica Amministrazione.

È bene specificare, però, che le strutture turistiche non sono obbligate ad accettare il bonus.

Ma quali sono le Regioni in cui il bonus vacanze è usato di più?

In testa l’Emilia Romagna sia per numero di strutture che accettano il bonus che per il valore di incentivi utilizzati.

Inoltre, secondo i dati del Mibact, è in crescita il numero di strutture che accetta il bonus (ricordiamo infatti che gli alberghi non sono obbligati ad accettarlo).

Le prime tre regioni in cui si sono concentrate le spese sono: Emilia Romagna, nella quale è speso il 16% dei bonus per un valore di oltre 6 milioni di euro.

In Puglia il 10% per un valore di oltre 6 milioni di euro; in Toscana il 7% per un ammontare di oltre 4 milioni di euro.

Bonus vacanze, le regioni con più strutture aderenti: i dati Mibact

Sono oltre 140.000 le famiglie che hanno già speso i bonus in queste strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro.

Per il numero di strutture aderenti l’Emilia Romagna si posiziona di nuovo prima, col 13% del totale, seguita dal Trentino Alto Adige (9%) e dalla Toscana (7%).