Donna uccisa in strada dal marito: dieci le coltellate inferte, arrestato

Nel primo pomeriggio di oggi, a Roma una donna di 40 anni sarebbe stata accoltellata dal marito in strada a seguito di una lite
di  Redazione
3 settimane fa - 29 Maggio 2021

Donna uccisa in strada dal marito: dieci le coltellate inferte, arrestato. Una donna è stata uccisa a Roma, in zona Portuense. È successo nel primo pomeriggio di oggi, sabato 29 maggio, in via Greppi.

La 40enne sarebbe stata accoltellata dal marito in strada a seguito di una lite. L’uomo è stato arrestato dalla polizia. La donna è stata trasportata d’urgenza in ospedale, ma è morta appena arrivata a causa delle ferite riportate.

La donna è morta subito dopo l’arrivo in ospedale

Stando alle prime informazioni ottenute ascoltando chi si è trovato ad assistere alla tragica scena, l’uomo l’avrebbe colpita almeno una decina di volte. L’omicidio è avvenuto intorno alle 14.30 di oggi pomeriggio.

L’uomo avrebbe accoltellato la donna dopo una discussione in strada. Le sarebbero stati inferti diversi colpi sia al petto che sul resto del corpo. Ad allertare le forze dell’ordine sono stati alcuni passanti che poi sarebbero intervenuti per fermare l’uomo.

Sul posto anche i medici e i paramedici del 118. La donna è stata trasportata d’urgenza all’ospedale San Camillo in condizioni disperate. Purtroppo però, appena giunta in ospedale, è deceduta.

L’uomo fermato dai passanti e arrestato dalla polizia

Per la donna sarebbero state letali due coltellate ricevute al petto. L’uomo è stato fermato dagli agenti con ancora il coltello nelle mani. Il 49enne è stato quindi portato nel commissariato San Paolo; dove è stato poi arrestato con l’accusa di omicidio.

Entrambi sarebbero originari dello Sri Lanka. La polizia scientifica sta svolgendo puntigliosamente tutti i rilievi del caso. Restano, però, ancora da chiarire i motivi dell’insano e atroce gesto.

Ladri d’appartamento in fuga sul monopattino

Li ha visti tutti e due il comandante della Stazione dei Carabinieri Roma Macao libero dal servizio mentre scavalcavano la recinzione di un condominio in zona Aventino – San Saba. Poi il tentativo di fuga a bordo di un monopattino elettrico.

Tentativo sventato dall’intervento del militare con l’aiuto di una gazzella della stazione Aventino. A finire in manette un 25enne, in fuga il complice, che è riuscito a dileguarsi e a far perdere le proprie tracce.

I fatti poco dopo le 22:00 di venerdì sera mentre il comandante dei carabinieri si trovava in via Baldassarre Peruzzi. Intimato l’alt ai due topi d’appartamento visti uscire dal cortile di una palazzina, la coppia è però salita su un monopattino elettrico (poi risultato rubato) ed ha tentato la fuga.

Donna uccisa in strada dal marito: dieci le coltellate inferte, arrestato
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
Oggi roma