Dramma in panificio, boccone di traverso: 55enne muore soffocato

Il dramma si è consumato all’ora di pranzo quando il cinquantacinquenne si è recato nel panificio per comprarsi qualcosa da consumare sul posto
di  Redazione
3 mesi fa - 3 Marzo 2021

Dramma in panificio, boccone di traverso: 55enne muore soffocato. Soffocato da un boccone che gli è andato di traverso mentre mangiava davanti al panificio dove aveva appena comprato qualcosa per pranzo.

Così è morto tragicamente un uomo siciliano di 55 anni, D. P., vittima di un episodio raro quanto fatale. Il dramma si è consumato nella giornata di ieri, martedì 2 marzo, a Caltanissetta.

Era l’ora di pranzo, poco dopo le 14, e il cinquantacinquenne si era recato nel panificio in zona Santa Lucia per comprarsi qualcosa da consumare sul posto. Dopo i primi bocconi però si è sentito male improvvisamente.

Si è accasciato a terra davanti agli occhi dei proprietari del panificio e degli altri clienti del locale che hanno assistito impotenti alla scena non potendo fare altro che chiamare immediatamente i soccorsi.

Deceduto nel panificio

Per il cinquantacinquenne però nemmeno l’arrivo dei soccorsi del 118 con due ambulanze è servito a salvargli la vita. Nonostante le manovre dei sanitari, infatti, la vittima purtroppo non si è più ripreso ed è deceduto sul posto.

Inizialmente nessuno ha capito bene cosa gli fosse accaduto, tanto che si è pensato che a causare il decesso fosse stato un infarto. Solo i successivi esami post mortem, disposti dal magistrato di turno per dissipare ogni dubbio, hanno accertato che in realtà l’uomo era stato vittima di un boccone andato di traverso.

In particolare l’ispezione cadaverica svolta dal medico legale ha stabilito che il decesso del 55enne è avvenuto per asfissia meccanica. In pratica un boccone gli è andato di traverso mentre mangiava.

Il tragico incidente è favorito dal fatto che l’uomo aveva appena fatto uso di farmaci che avrebbero ridotto la capacità di deglutizione e il riflesso della tosse. Niente e nessuno poteva immaginare il dramma che si è consumato.

Uomo scomparso a Marsala, appello Comune

Da lunedì, non si hanno più notizie, a Marsala, di Nicolò Galfano, 49 anni, allontanatosi in mattinata da casa. Quando è uscito indossava un giubbotto di colore blu con cappuccio, felpa di colore nero e scarpe ginniche blu.

L’uomo alto circa 1,75, con capelli brizzolati e barba lunga, stazionava quotidianamente nei pressi del parcheggio comunale di via Giulio Anca Omodei. “Negli ultimi giorni – spiega una nota del Comune, che ha diffuso la notizia – è stato visto in stato confusionale”.

A coordinare le ricerche è la Prefettura di Trapani, informata dal Commissariato di polizia di Marsala. “Chiunque avesse notizie – conclude la nota del Comune – è invitato a contattare le forze dell’ordine”.

Dramma in panificio, boccone di traverso: 55enne muore soffocato