Elena Sofia Ricci, il particolare su Rita Levi Montalcini sorprende

di redazione
2 mesi fa
26 Novembre 2020

Elena Sofia Ricci, il particolare su Rita Levi Montalcini sorprende. Elena Sofia Ricci questa sera torna in onda con un fiction dedicata a Rita Levi Montalcini, alla sua vita e alla sua carriera con dei retroscena davvero curiosi.

Questa sera Rai Uno propone per la prima serata una nuova fiction diretta da Alberto Negrin, dedicata a Rita Levi Montalcini, Premio Nobel per la Medicina. A prestare il volto alla donna è proprio l’attrice toscana che è da sempre protagonista di serie tv e film di grande successo.

Proprio in occasione di questa prima serata, l’attrice che al momento è impegnata con le riprese della nuova stagione di Che Dio ci aiuti ha svelato dei particolare davvero curiosi sulla professoressa nella sua lunga intervista per Radio Corriere Tv.

“Abbiamo girato nella sua casa e sono rimasta sconvolta. L’abitazione della professoressa è di una semplicità incredibile, inverosimile” ha ammesso svelando anche di come nella sua camera ci fossero solo foto della sorella e vinili e cd di musica classica.

Elena Sofia Ricci questa sera torna in prima serata con una fiction in cui interpreta la vita e la carriera di Rita Levi Montalcini. Donna, Professore e Premio Nobel che ha affascinato tutto il mondo con la sua scienza.

“Non ho mai visto qualcosa di così francescano come la sua camera da letto” ha raccontato l’attrice. La donna  ha girato tantissime scene in quella che è stata la casa della donna per tutta la vita. Svelando anche di come il suo stesso letto fosse formato da un semplice materasso con una rete appoggiato ad un muro.

Davvero dei particolari inediti quelli dell’attrice che ha fatto conoscere. Questa sera lo farà meglio. Si vedrà un lato della scienziata che forse nessuno si aspettava di trovare. E non è tutto la donna ha anche aggiunto che su tutta la sua casa spiccavano dei bigliettini con scritto “Sapere Audere“. Leggi anche qui

Il coraggio di una donna

Infine ha ancora una volta ammesso la sua stima nei confronti della scienziata che ha attraversato nella sua vita anche una guerra: “E’ stata una donna coraggiosa, non si è mai fermata e non ha mai mollato”. Che news

Temi di questo post