Fabrizio Corona deve tornare in carcere e minaccia il suicidio

1 settimana fa
16 Ottobre 2020
di redazione

Fabrizio Corona deve tornare in carcere e minaccia il suicidio. Fabrizio Corona dovrà scontare di nuovo 9 mesi che aveva già scontato in affidamento terapeutico, tra febbraio e novembre 2018.

Lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza di Milano, accogliendo la linea della Procura generale rappresentata dal sostituto pg Antonio Lamanna.

“Se va bene a dicembre mi mancherebbero da scontare 1 anno e 8 mesi, vedo la libertà a breve“, aveva detto l’ex agente fotografico prima dell’udienza di due giorni fa.

Ma le cose non sono andate così e ora sui social sfoga tutta la sua rabbia e il suo disappunto, supportato anche dal suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa, e minaccia addirittura il suicidio.

“Violazione dei principi di giustizia. Per l’ennesima volta. Ora basta! Basta!!! E’ una vita che subisco ingiustizie.

Pronto a tutto, anche a sacrificare la mia vita. Giuro, non sono mai stato così”, è tuonato Corona nelle sue storie di Instagram.

E sul suo profilo è intervenuto anche l’avvocato Ivano Chiesa: “Il Tribunale di Sorveglianza ha confermato che Fabrizio ha fatto 9 mesi in affido per niente perché sono stati revocati con effetto retroattivo.

Sono senza parole e anche inca**ato nero perché la sentenza si basa su un errore giuridico marchiano, grossolano. (…).

Tornano in mezzo le violazioni… Il Tribunale di Sorveglianza ha smentito se stesso, prima dice che non erano importanti, ora dice che lo sono.

Ma non era questo il tema su cui decidere. Fabrizio è senza parole. Tornerò in Cassazione per la terza volta. In 35 anni non mi era mai capitato“.

Corona attualmente si trova in detenzione domiciliare nella sua abitazione.

Lo scorso dicembre, infatti, l’ex re dei paparazzi per la terza volta nel giro degli ultimi anni era uscito dal carcere.

“Ora ho 46 anni e se oggi qua mi va bene a 48 anni torno ad essere un uomo libero”, aveva detto prima dell’udienza.

temi di questo post