Fabrizio Sciannameo storico bassista di Alex Britti è morto

Pubblicato il 5 Novembre 2022 - 21:30

Fabrizio Sciannameo storico bassista di Alex Britti è morto

Fabrizio Sciannameo storico bassista di Alex Britti è morto. Alex Britti piange la morte di Fabrizio Sciannameo, storico bassista che ha accompagnato l’artista nella realizzazione di tutti i dischi prodotti durante la sua lunga carriera musicale.

Quante ne abbiamo passate insieme“, scrive il cantautore Alex Britti in un post pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook, annunciando pubblicamente la scomparsa di Fabrizio Sciannameo.

Il post social

È morto Fabrizio “Shanna” Sciannameo, che oltre ad essere il bassista del cantautore 54enne, sarà sempre ricordato per aver collaborato con altri grandi artisti della musica italiana come Alex Baroni, Gino Paoli e Luca Faggella.

Compositore, arrangiatore e attivo musicalmente nel cinema, Fabrizio Sciannameo è scomparso per motivi ancora non noti. “Dal ‘96 al 2016 giornate in studio, chilometri, concerti, mangiate e bevute, risate e cazzate. Grazie Fabrizio“, ha scritto Alex Britti a corredo della carrellata di foto pubblicate su Facebook.


Le foto ricordo ritraggono Fabrizio Sciannameo in giovane età, quando ha iniziato a collaborare con Alex Britti fino agli ultimi anni in compagnia degli altri amici e colleghi. Gli utenti si sono stretti al dolore di Alex Britti commentando il post e facendo le condoglianze all’artista per la perdita dell’amico e collega.

Preso a coltellate dai banditi in fuga

Paura ieri sera, venerdì 4 novembre, a Ponte nelle Alpi (Belluno): due banditi incappucciati hanno rapinato il minimarket “Ardivel Alimentari” in Viale delle Dolomiti fuggendo poi con il fondo cassa, ma dopo aver sferrato 5 coltellate al titolare, Franco Ardivel, 62 anni.

Ferito anche un amico Giorgio Rova che era intervenuto per difenderlo e che si trovava all’interno del negozio. I banditi avevano aspettato l’orario di chiusura – poco dopo le 19 – per entrare in azione, a caccia dell’incasso della giornata.

Si tratta di due giovani incappucciati che secondo le due vittime parlavano con accento meridionale. Hanno sferrato 5 fendenti al titolare che ha perso molto sangue. L’amico è stato invece colpito alla fronte e alla bocca con il calcio della pistola: gli sono stati applicati alcuni punti di sutura.



Condividi adesso


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip