Fano: Riccardo Shawo, 30 anni, personal trainer trovato morto nel proprio letto

Pubblicato il

Fano: Riccardo Shawo, 30 anni, personal trainer trovato morto nel proprio letto

Fano: Riccardo Shawo, 30 anni, personal trainer trovato morto nel proprio letto. Sono i parenti che non riuscivano a contattarlo a trovarlo esanime nel suo letto.

Il silenzio del telefono è uno stridore assordante, un segnale di respiro che non arriva. È stata la paura ad attivare il padre di Riccardo, che ha compreso come l’angoscia potesse essere l’unica compagna del figlio.

Non aveva voluto concedersi il tempo per un ultimo saluto alla palestra dove gli piaceva lavorare, preferendo precipitarsi a casa sua, in Via dell’Abbazia, a Fano, in provincia di Pesaro e Urbino.

La porta si aprì lentamente, come se la casa stessa volesse opporsi all’orrore della scoperta. Ma la stanza era vuota: senza fiato e senza parole si trovò davanti al corpo senza vita del figlio, un dolore così violento e insopportabile da privarlo della vista.

La notizia della morte di Riccardo Shawo ha sconvolto la città, ferita da questa perdita che non sembra avere un motivo. Ma cosa può dire una città sull’abbandono della vita?

Solo il silenzio dei social media di Riccardo Shawo rimane disponibile alla vista di tutti: una bacheca vuota che parla di una solitudine insopportabile.

  •  

Redazione

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip

Modifica le impostazioni GPDR