Foggia: in 800 accalcati e senza mascherine in discoteca, attività sospesa

3 settimane fa
14 Luglio 2020
di redazione

Foggia: in 800 accalcati e senza mascherine in discoteca, attività sospesa. 800 persone e tutte quante senza mascherine non ottemperando alle norme anti-Covid si sono riunite per una festa in discoteca. Questa è la motivazione che ha spinto gli agenti questura di Foggia a sospendere una attività situata a Borgo Cervaro.

Lo scorso 4 luglio gli agenti sono venuti a conoscenza che in un locale di Borgo Cervaro sarebbe stata organizzata una serata danzante. Festa pubblicizzata anche sui social per di più.

Dunque avviato un servizio di controllo amministrativo presso l’attività. Verificando che era in corso effettivamente una serata disco. Alla quale partecipavano oltre 800 persone.

Il riscontro è stato positivo e nella strada antistante il locale erano posteggiate ben 250 vetture. E molti avventori giungevano anche a mezzo taxi o accompagnate da altre persone all’aappuntamento.

Trovato anche presente un servizio di sicurezza che disciplinava l’ingresso nel locale. All’interno, i poliziotti hanno accertato che vi erano ben tre piste da ballo con relative postazioni musicali e dj.

Sulle quali gli avventori si riunivano senza mascherina e distanziamento sociale. Accertata dunque l’attività di pubblico spettacolo venivano richieste al titolare le autorizzazioni previste dalla legge. Ma quest’ultimo ne era sprovvisto.

La denuncia

L’uomo denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione della normativa sui pubblici spettacoli. E sanzionato in via amministrativa per l’esercizio di attività senza autorizzazione. E il mancato rispetto delle norme aventi come scopo il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Inoltre, il questore di Foggia, ha chiuso il locale per 60 giorni. Le attività di controllo amministrativo nella Provincia di Foggia proseguiranno anche nelle prossime settimane. Così da garantire che tutto si svolga nel rispetto delle regole e della sicurezza di quanti vi partecipano.

Alessandro Pallavicini