Frattura Royal: ora William e Harry si spartiscono l’eredità di Diana

Che fine ha fatto l'eredità, morale e materiale, di Lady Diana?
1 mese fa
8 Luglio 2020
di redazione

Frattura Royal: ora William e Harry si spartiscono l’eredità di Diana. Che fine ha fatto l’eredità, morale e materiale, di Lady Diana? Dalla morte della Principessa Triste è nato il The Diana Princess of Wales Memorial Fund. Ossia un fondo benefico che dal 2013 è stato gestito dalla Royal Foundation. Il cui controllo dall’estate 2018 è stato assunto interamente dal principe William e da sua moglie Kate Middleton.

E il principe Harry?

Stando a quanto riporta il Sun, i due fratelli hanno diviso il fondo benefico di Lady Diana a partire dalla loro scissione. Ma per capire bisogna fare un passo indietro.

A giugno 2018, Harry e Meghan Markle hanno lasciato la Royal Foundation e per molti mesi si è parlato anche di una presunta frattura emotiva tra i duchi di Cambridge e quelli di Sussex. Un mese prima che Harry abbandonasse la fondazione, lasciando tutto sulle spalle del fratello, i due si accordarono per dividere il denaro tra alcune fondazioni benefiche.

In altre parole, l’eredità benefica di Lady Diana è stata frammentata dal punto di vista finanziario. Ma non dal punto di vista morale. Perché in effetti risponde al desiderio della Principessa di Galles di fare del bene a quante più persone possibile.

A dicembre 2019 infatti la Royal Foundation ha concesso la metà dei ricavi del fondo di Lady Diana alla fondazione Sussex Royal. Che però non esiste più. “Nel marzo 2020 – si legge sui documenti – il Duca e la Duchessa di Sussex hanno annunciato che non avrebbero più gestito la fondazione Sussex Royal. Come principale veicolo filantropico nel Regno Unito e di conseguenza la loro parte del reddito netto sarà invece donata a un’altra organizzazione benefica scelta dal Duca di Sussex”.

I documenti

Secondo i documenti riassunti dal Sun, nel 2019 la Royal Foundation ha ricevuto 21.346 sterline dalla fondazione della compianta Lady Diana. L’anno prima la Royal Foundation ha ricevuto peraltro una cifra molto simile, con uno scarto di circa 200 sterline. La metà di quella cifra è quindi andata a Harry.

Che ha chiesto e ottenuto che la sua parte andasse all’organizzazione benefica Sentebale. Fondata da lui stesso per aiutare le vittime della povertà estrema e dell’Hiv in Lesotho, Botswana e Malawi. Inoltre, alla sua costituzione, la fondazione Sussex Royal ha ricevuto una sovvenzione di 145000 sterline dalla Royal Foundation. E di recente, in piena Megxit, Harry ha ricevuto centomila sterline per lo sviluppo di Travalyst. Il suo programma incentrato sullo sviluppo del turismo sostenibile.

Intanto, la Royal Foundation ha assunto la sede per i progetti ereditati da Sussex Royal. Ossia Empowering Communities e Full Effect. Che combattono la violenza giovanile a Londra e Nottingham. E forniscono finanziamenti per una cucina comunitaria a West London. Infine il fondo Endeavour è stato trasferito alla Invictus Games Foundation. Mentre il programma Coach Core è diventato una nuova organizzazione benefica a sé. Fonte IlGiornale.it