Gessica Notaro, basta parlare di Edson Tavares: Ora vado io avanti

Gessica Notaro a Domenica In per presentare il suo primo libro “Nata sotto una buona stella”
di  Redazione
1 settimana fa - 6 Giugno 2021

Gessica Notaro, basta parlare di Edson Tavares: Ora vado io avanti. Gessica Notaro è ospite per la prima volta di Mara Venier a “Domenica In”. La modella, sfigurata dall’acido dal suo ex compagno Edson Tavares, ha in presentazione il suo primo libro “Nata sotto una buona stella”.

È l’occasione per parlare ancora di questo: “Ho deciso di scrivere questo libro per non tralasciare più nulla. In questo libro c’è tutto. È stato un grandissimo lavoro di introspezione che mi aiuta a chiudere un ciclo, che io devo chiudere.

Le parole di Gessica Notaro

Continuerò ad aiutare chi ha bisogno, ma io devo lasciarmi alle spalle questa vicenda”.  Gessica Notaro racconta la prima volta che ha incontrato Edson Tavares e spiega di essere stata invaghita di lui e che adesso uno come lui non lo guarderebbe mai.

Lui mi è stato presentato da amici. Iniziammo tutto in una serata tra di noi, siamo andati a cena, andati a ballare in discoteca. Sicuramente, è iniziata come un’attrazione estetica tra ragazzi giovani. Io guardo molto oltre l’aspetto fisico, ma a 23 anni si è un po’ più frivoli.

Era indubbiamente un bel ragazzo. Oggi, se mi chiedi com’era, lo vedo terribilmente brutto. Ma, ero probabilmente troppo giovane, lui sapeva porsi bene e io ero fragile e sono caduta in quella che poi si è rivelata essere una trappola.

Il passato di Tavares

Il passato di Edson Tavares è un triste e brutto passato che ritorna. Prima di Gessica Notaro, sono state tante le donne che hanno ricevuto le stesse molestie, lo stalking, le minacce e le persecuzioni.

Molte ragazze prima di me ci sono cadute nella sua trappola. Lui parlava troppo in fretta di se stesso, delle sue disgrazie. Chi ti conosce da dieci minuti e diventa un immediato confidente, parla di cose così intime, tendenzialmente le sta usando come arma.

Un’arma per avere consenso e approvazione, per farti abbassare la guarda. ‘Io mi confido con te, scopro il tuo punto debole’ e mi aspetto che tu faccia la stessa cosa. Pensavo fosse un’anima come la mia.

“Lui non mi ha tolto niente”

“Lui non mi ha tolto niente. Pensava di togliermi qualcosa, anzi. Ha risvegliato in me tante emozioni, una forza che io non credevo di avere”. Gessica Notaro si racconta: “Mi sembra una vita fa quando vedo certe cose”.

Edson Tavares è stato condannato a quindici anni di galera ed è dentro già da quattro: “Mi auguro come minimo che li faccia tutti e che rispetti la legge. È stato deciso che lui debba tornare al suo Paese alla fine della condanna”. E sulla paura di una nuova aggressione: “Io so che non devo avere più paura di niente, chi deve avere paura è chi si comporta come lui”.

Sul lavoro per aiutare chi soffre di aggressione e violenze psicologiche: “Mi piacerebbe trovare la chiave per assicurare tutta la tutela investigativa a chi subisce violenze psicologiche come le ho subite io, prima dell’aggressione fisica. Manca ancora un passo. E voglio continuare a lavorare in questa direzione”.

Gessica Notaro, basta parlare di Edson Tavares: Ora vado io avanti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
gessica notaro Oggi