Gli ultrà dell’Hellas attaccano: «Balotelli mai vero italiano»

Gli ultrà dell’Hellas attaccano: «Balotelli mai vero italiano»

4 Novembre 2019

di Redazione L'inserto

Partita sospesa per quattro minuti per cori razzisti. Balotelli che scaglia il pallone in curva per protestare contro gli insulti. Il giorno dopo l’ennesimo episodio di razzismo in uno stadio, gli ultrà dell’Hellas non cambiano i toni e cercando di minimizzare l’accaduto, rincarano la dose.

Le dichiarazione del Capo Ultras dell’Hellas Verona

«Balotelli, che è un giocatore finito, ha deciso ieri, spinto secondo me da qualcuno e qualcosa, a fare quella pagliacciata e a lanciare il pallone in curva» ha affermato lunedì mattina il capo ultrà dell’Hellas Verona, Luca Castellini. «L’anno prossimo Balotelli non gioca più a calcio, andrà in televisione a fare la primadonna. Appena è stato sotto la curva del Verona ha deciso di lanciare il pallone. A Verona lui si infastidisce perché gli cantiamo ”Mario Mario” e lui preferisce essere insultato, come fanno tutti quanti. Ha infamato Verona».

Gli ululati

Interpellato dai conduttori della trasmissione che gli hanno fatto ascoltare la registrazione degli ululati, Castellini ha sostenuto che «ci sarà qualcuno che lo ha fatto, dieci persone, sette», ma ha precisato che non li escluderebbe dalla curva. «Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano» prosegue Castellini. Alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, Castellini ha aggiunto che «ce l’abbiamo anche noi un “negro” in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani».

Le reazioni della società Hellas Verona

Dopo la partita il Verona ha minimizzato l’episodio, sottolineando che i presunti cori razzisti non erano stati uditi. «Noi tutti oggi, al Bentegodi, non abbiamo sentito alcunché», ha affermato il presidente Maurizio Setti, «posso solo dire che i tifosi del Verona sono particolari. Hanno un modo di `sfottere´ gli avversari carico di ironia ma il razzismo qui non esiste, da tempo, almeno da quanto ci sono io alla guida del club».

Gli ispettori federali

Resta il fatto che gli ispettori federali avrebbero sentito i cori e i buu, anche se sarebbero stati fatti da poche decine di tifosi. Martedì sul caso si esprimerà il giudice sportivo, ma è probabile che chieda alla Procura federale un supplemento d’indagine per stabilire quanti siano stati i tifosi del Verona coinvolti. Un supplemento d’indagine fu chiesto anche per i casi di Vieira (il centrocampista della Sampdoria preso di mira dai tifosi della Roma) e Dalbert (il difensore della Fiorentina `beccato´ da alcuni tifosi dell’Atalanta).

La reazione social di Balotelli

Balotelli in serata ha postato un video di bambini africani che fanno il tifo per lui: «Il razzismo è solo solo ignoranza, ce ne sono tanti purtroppo di ignoranti, ma noi siamo qui per dirti che siamo tutti con te, che sei un campione e ti vogliamo bene», afferma il fondatore di `We Africa to Red Earth´, Adriano Nuzzo. In un altro post ha espresso gratitudine per la generale solidarietà. «Grazie a tutti i colleghi in campo e non, per la solidarietà avuta nei miei confronti e a tutti i messaggi ricevuti da voi tifosi. Grazie di cuore, avete dimostrato di essere veri uomini, non come chi nega l’evidenza». Sempre su Instagram, il giocatore, commentando un video della curva del Verona, ha aggiunto: «Chi ha fatto il verso della Scimmia si vergogni».

Kevin Sacchi supera 1 milione su Instagram, ora il suo brand diventa un trend Stefano Tacconi i medici rompono il silenzio Cristiano Malgioglio fidanzato con Alfonso Signorini? Ecco la verità Allerta meteo per domani 8 maggio: quali sono le Regioni colpite Elisabetta Franchi assume solo donne sopra i 40 anni: hanno già fatto figli Rassegna stampa di oggi 5 maggio 2022
leggi articoli di  Italia
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST balotelli calcio feautured Italia razzismo sport verona