In scooter contro un’auto, 20enne muore sul colpo

di  Redazione
4 settimane fa - 13 Aprile 2021

In scooter contro un’auto, 20enne muore sul colpo. È un 20enne di San Giorgio in Salici, in provincia di Verona, il motociclista morto in un incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio a Sona in località Piè di Colle.

Il giovane, alla guida del suo scooter, per cause in corso di accertamento da parte della Polizia stradale, si è scontrato con un’auto ed è morto all’istante. Sul posto i soccorsi degli uomini del 118.

Rifiuti: sequestrate 83 tonnellate al Porto di Venezia

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Venezia hanno sequestrato questa mattina nel Porto di Venezia, circa ottantatré tonnellate di rifiuti di vario genere, con destinazione estero, in India e in Pakistan.

L’operazione è condotta insieme al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Padova e con il supporto del Dipartimento Provinciale di Venezia Controlli Ambientali.

I rifiuti – plastici e di carta e cartone – sono stati ritrovati all’interno di tre container

Le attività investigative erano iniziate dopo un controllo, effettuato in provincia di Padova dai Carabinieri, che ha comportato al sequestro di alcune decine di tonnellate di rifiuti plastici, costituiti da scarti di lavorazione di bobine di film plastico.

Sono, poi, individuati alcuni container contenti merci non corrispondenti alla documentazione doganale presentata dall’esportatore. Si tratta di imballi di residui di lavorazione derivanti da industrie della carta e della plastica.

I residui di lavorazione sono provenienti in parte anche da altri Paesi Ue e gestiti in violazione delle disposizioni europee; e della normativa nazionale in vigore e relative al recupero e al riciclo.

Le due ditte proprietarie della merce sono denunciate per il reato di gestione illecita di rifiuti; mentre la ditta esportatrice è stata segnalata per i reati di falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico ed esportazione illecita di rifiuti.

Covid:Azienda Zero del Veneto blocca mascherine in magazzino

Azienda Zero del Veneto ha provveduto al blocco delle mascherine di protezione stoccate presso il proprio magazzino. A darne notizia oggi è la stessa struttura amministrativa unica del sistema delle Ulss regionali.

La decisione si riferisce al decreto di sequestro notificato dalla Guardia di Finanza di Gorizia ed emesso dalla Procura nell’inchiesta sui prodotti ritenuti non idonei. Si tratta di mascherine Ffp2 e Ffp3 acquistate dal Commissario Straordinario per l’emergenza Covid-19 e consegnate alle Regioni nel corso della pandemia.

Azienda Zero del Veneto ha dato comunicazione del blocco alle Ulss e del conseguente divieto di utilizzo dei dispositivi eventualmente in giacenza presso i magazzini; sia aziendali che nelle rsa. I dispositivi interessati, è precisato, saranno ritirati a cura di Azienda Zero e messi a disposizione delle autorità competenti.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso