Incidente mortale in val di Fassa: la vittima è un 26enne

sei in  Italia

3 settimane fa - 27 Agosto 2021

Incidente mortale in val di Fassa: la vittima è un 26enne. Si è concluso intorno alle 20 di ieri un intervento per il recupero di un alpinista di Roma del 1996 che ha perso la vita sulla via Nixverdruss nel gruppo Roda di Vaèl in Val di Fassa.

L’uomo si trovava sulla parte finale della via da primo di cordata quando, probabilmente a causa del cedimento di un ancoraggio, è precipitato per una quarantina di metri. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 da parte della cordata che lo precedeva è arrivata intorno alle 18.45.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell’Area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha verricellato in parete il Tecnico di Elisoccorso e due operatori della Stazione Centro Fassa.

Per l’uomo però non c’era ormai nulla da fare e il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Dopo il nullaosta delle autorità, la salma è recuperata ed elitrasportata in camera mortuaria a Pozza di Fassa.

Personale non vaccinato, cinque case di riposo a rischio di chiusura in provincia di Trento

In Trentino cinque case di riposo non potrebbero garantire i turni; sette non garantirebbero i parametri assistenziali e le altre dovrebbero rimodulare al ribasso organizzazione e maggiori parametri a oggi assicurati.

In futuro possibili le chiusure di reparti o intere strutture. Questa la situazione se non dovessero cambiare i numeri degli operatori attualmente non vaccinati. 74 Infermieri, 263 Oss, 39 Ausiliari e 5 medici, ovvero il 12% del personale.

È il quadro prospettato in un incontro tra i vertici di Upipa, la presidente Michela Chiogna e il direttore Massimo Giordani, il dottor Massimo Nava dell’Azienda sanitaria di Trento in un incontro sollecitato da Fp Cgil e Cisl Fp.

“Una situazione che apprendiamo con grave ritardo – sottolineano i sindacati – per questo denunciamo l’ostinata assenza di un tavolo di confronto a livello di assessorato e Azienda sanitaria, oltre che in Upipa”.

Triplicati i turni?

“È grande il rischio, per gli operatori vaccinati, di vedersi raddoppiare o triplicare lavoro e turni per far fronte ai carichi degli operatori sospesi. A questi ultimi rivolgiamo un appello”.

I sindacati denunciano poi il mancato rinnovo del contratto, scaduto da tre anni. “Come può la politica pretendere – denunciano i sindacati – che il sistema non produca disaffezione se non aperta ostilità e atti di sfida?”.

Incidente mortale in val di Fassa: la vittima è un 26enne
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST incidente mortale Oggi