Incidente stradale, moto contro auto: morto uomo di 42 anni

sei in  cronaca

2 settimane fa - 14 Settembre 2021

Incidente stradale, moto contro auto: morto uomo di 42 anni. Tragico incidente stradale a Gottolengo, in provincia di Brescia, nella giornata di oggi martedì, 14 settembre.  Un uomo di 42 anni, per cause ancora da accertare, si è schiantato con la sua moto contro un’auto.

Il motociclista è morto poco dopo. Sul posto sono intervenuti i soccorsi, che non hanno potuto far altro che constarne il decesso, e le forze dell’ordine che hanno svolto tutti i rilievi del caso per ricostruire la dinamica del sinistro.

L’uomo è trovato in arresto cardiocircolatorio

L’allarme alla centrale operativa dell’Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia (Areu) è arrivato attorno alle 13.52. In via Brescia sono inviati i medici e i paramedici del 118 a bordo di un’auto medica, un’ambulanza e l’elisoccorso.

Il 42enne ha riportato diversi traumi ed è trovato in arresto cardio-circolatorio. Nonostante i tentativi di rianimarlo, per lui non c’è stato nulla da fare. I rilievi sono stati affidati alla polizia stradale che adesso cercherà di capire come si sia verificato l’incidente e quali siano le responsabilità.

Incidente a Milano, scontro tra due auto: sei ragazzi feriti

Un altro incidente si è verificato ieri mattina, lunedì 13 settembre a Milano: due automobili si sono scontrate in zona Sant’Agostino. In totale sono sei le persone, tutte tra i 19 e i 24 anni, che hanno riportato ferite.

Si tratta di due ragazzi e quattro ragazze. Nessuno di loro era in gravi condizioni. Alcuni infatti sono stati medicati sul posto e altri trasferiti al Policlinico. Sul luogo dell’incidente, oltre a due ambulanze e un’auto medica, sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale che hanno effettuato i rilievi.

Incidenti montagna: morti in Svizzera 2 alpinisti bergamaschi

Due alpinisti uno di 25 anni, residente a Bergamo, e l’altro di 48 anni, di Treviglio (Bergamo), hanno perso la vita durante un’ascensione fra la Svizzera e la provincia di Sondrio.

Erano partiti sabato dal rifugio Sasc Furà, in Svizzera, per raggiungere la parete Nord-Est del Pizzo Badile, in direzione della via Cassin, con l’intenzione di arrivare al rifugio Gianetti, nel territorio comunale di Val Masino (Sondrio), dove però non sono mai arrivati.

Dopo la segnalazione del mancato rientro sono partite le ricerche, sia sul versante italiano, sia su quello elvetico; impegnati i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Soccorso alpino, il Sagf della Guardia di finanza, l’elisoccorso, in collaborazione con la polizia cantonale elvetica e la REGA – la Guardia aerea svizzera di soccorso.

Durante la ricognizione sono state individuate alcune tracce sul versante svizzero, nei pressi di un crepaccio ai piedi della parete e il recupero dei due alpinisti è stato effettuato dalla svizzera REGA.

Incidente stradale, moto contro auto: morto uomo di 42 anni
CONTINUA LA LETTURA
Homepage cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST incidente stradale Oggi