Incidente tra due auto a San Vittore del Lazio, morti tre giovani

Una persona in fin di vita
di redazione
1 settimana fa
3 Aprile 2021

Incidente tra due auto a San Vittore del Lazio, morti tre giovani . E’ di tre morti e un ferito grave il bilancio dell’incidente che questa sera si è verificato lungo la Casilina in territorio di San Vittore del Lazio nel sud della provincia di Frosinone ai confini con la Campania.

Tra le vittime un diciottenne. Una quarta persona è in fin di vita. A scontrarsi sono state due auto, una Fiat 16 e un’Alfa Mito. Due delle persone decedute si trovavano a bordo dell’Alfa, l’altra sulla Fiat.

Le vittime sono tre giovani di Mignano Monte Lungo, in provincia di Caserta. Il sinistro è avvenuto in direzione San Pietro Infine, nei pressi della rotatoria che conduce al centro di San Vittore e verso la provincia di Caserta. Sul posto sono al lavoro i Vigili del Fuoco, gli operatori dell’Ares 118 ed i carabinieri della Compagnia di Cassino.

Vaccini: Napoli, campagna senza soste a Pasqua e pasquetta

Le vaccinazioni proseguono a ritmo sostenuto a Pasqua e nel lunedì in albis in tutte e tre le Asl di Napoli e della provincia. Nel capoluogo, tre dei quattro hub vaccinali restano operativi, mentre solo il Museo Madre chiude per i due giorni di festa.

Domani alla Mostra d’Oltremare, che ora ha 27 box vaccinali invece di 15, sono stati convocati 1.600 over 80, mentre alla Stazione Marittima sono attesi 500 cittadini sopra i 70 anni e alla Fagianeria di Capodimonte circa 560 caregiver.

Lunedì in Mostra d’Oltremare a Fuorigrotta ci saranno circa 300 cittadini over 80 per i richiami e 1250 fragili, mentre alla Stazione Marittima 500 cittadini dai 70 ai 79 anni e alla Fagianeria 560 caregiver.

L’Asl Napoli 2 lascia aperti e operativi tutti i centri vaccinali del vasto territorio della Provincia che comprende grandi centri come Giugliano, Pozzuoli, Acerra, Caivano e Quarto. Convocazioni regolari per tutte le categorie e ringraziamento dell’Asl all’impegno di infermieri e medici nel non tirarsi mai indietro anche nei giorni di festività.

Anche l’Asl Napoli 3 lascia aperti tutti i centri vaccinali, effettuando anche le somministrazione nei centri dialisi accreditati per i pazienti che potranno vaccinarsi lì, nei luoghi che già conoscono per le loro abituali cure.

Confermato intanto l’arrivo previsto delle nuove dosi: dopo le 34.500 dosi di Moderna, giunte due giorni fa, domani è la volta di 122.000 dosi di Astrazeneca, mentre lunedì e martedì arriveranno 107.000 dosi di Pfizer.

Temi di questo post