Iva Zanicchi in Tv dopo il Covid: “Ho stretto i denti, ma è stato brutto”

2 settimane fa
18 Novembre 2020
di redazione

Iva Zanicchi in Tv dopo il Covid: “Ho stretto i denti, ma è stato brutto”. Le condizioni di salute di Iva Zanicchi sono in netto miglioramento. E la cantante, dopo aver dato rassicurazioni ai suoi fan sui social nelle scorse ore, si è collegata con il Maurizio Costanzo Show.

Per raccontare l’esperienza della malattia e del ricovero della scorsa settimana. “Sto molto meglio,  ha detto la cantante che è tornata a casa nelle scorse ore, è brutta ma ho stretto i denti e ho lottato”.

Quindi Iva Zanicchi ha voluto lanciare un monito affinché tutti rispettino le regole e mantengano le distanze di sicurezza, oltre all’utilizzo di mascherine: “Non provate a fare i furbi, so che costa fatica e che è pesante, ma bisogna stare attenti”.

Inevitabile il ringraziamento al personale medico che l’ha assistita e che da mesi è sottoposto a enorme stress in virtù della pandemia

“Passano ore senza bere e andare in bagno, dobbiamo veramente ringraziarli per il lavoro che stanno facendo per noi”. Leggi anche qui

Il video dall’ospedale di Iva Zanicchi

Quello stesso personale medico protagonista della diretta, commovente e in un certo senso drammatica, che Iva Zanicchi aveva fatto dall’ospedale sui suoi social per dare notizia del ricovero.

Diversi giorni fa, infatti, le sue condizioni di salute dopo il contagio da coronavirus erano seriamente peggiorate, rendendo necessario il ricovero in ospedale.

Per dare notizia delle sue condizioni, ma forse anche per rassicurare se stessa rispetto a quello che sarebbe accaduto, aveva realizzato un video su Instagram. In cui chiedeva al personale medico che la stava assistendo di dirle se sarebbe morta, oppure si sarebbe salvata.

E in quel caso medici e infermieri avevano alleviato le sue paure convincendola che tutto sarebbe andato per il meglio, come in effetti è poi accaduto.

Il Covid e i personaggi noti

Iva Zanicchi è solo una tra i tanti personaggi pubblici che nelle ultime settimane si sono ritrovati alle prese con il Covid, smentendo quella erronea percezione comune secondo la quale il virus non fosse poi così diffuso.

Carlo Conti, Gerry Scotti, il più giovane Alessandro Cattelan, sono tanti i casi in giro per l’Italia. Ed è impossibile non ricordare che proprio il Covid si è rivelato letale per Stefano D’Orazio, il batterista dei Pooh che due settimane fa è morto proprio a causa del Covid. Fonte Fanpage