La 23esima edizione di Magna Grecia Awards sarà dedicata a Nadia Toffa

Dal 17 luglio con il presidente onorario F. Borsellino e come madrina Lorella Cuccarini
3 mesi fa
28 Giugno 2020
di redazione

La 23esima edizione di Magna Grecia Awards sarà dedicata a Nadia Toffa. Dal 17 luglio con il presidente onorario F. Borsellino e come madrina Lorella Cuccarini. Tornerà dal 17 luglio al 2 agosto la 23esiam edizione del Magna Grecia Awards, al Chiostro Comunale di Gioia del Colle, in provincia di Bari.

La rassegna pugliese premia ogni anno uomini e donne che si sono contraddistinti in ambito culturale, sociale, civile, artistico.  Ideata e diretta dallo scrittore Fabio Salvatore, è patrocinata anche da Mibact, Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari.

Fabio Salvatore, fondatore e direttore artistico del Magna Grecia Award, ha nominato Fiammetta Borsellino, figlia del compianto magistrato, quale Presidente Onorario di questa edizione. Madrina d’eccezione sarà invece la showgirl Lorella Cuccarini.

La dedica a Nadia Toffa

Questa estate la manifestazione avrà come sottotitolo «L’amore è un cerchio più forte della paura» (#lapauranonesiste) e sarà dedicata a Nadia Toffa, l’inviata delle Iene scomparsa un anno fa, a causa di un male incurabile.

Sarà la mamma di Nadia, la signora Margherita, a ricevere il premio nella serata di gala prevista, facendo le veci della figlia. Come dichiarato dall’ideatore Fabio Salvatore: «Per il 2020 non è stato facile capire come e quando poter realizzare il premio.

Abbiamo pensato di trasformare il momento difficile in un punto di forza, unendo il Magna Grecia Awards al suo consueto segmento estivo che è il Magna Grecia Awards Fest. Da qui l’idea del Magna Grecia Awards & Fest, che animerà le Città di Gioia del Colle e Castellaneta, in un calendario di 16 serate, come espressione di una società che rinasce».

Gli ospiti del Magna Grecia awards

Oltre ai premiati, annunciati nelle prossime settimane, tra gli ospiti arriveranno anche la giornalista e icona della moda nel mondo, Anna Dello Russo; l’ex Presidente del Parco di Nebrodi scampato a un agguato di mafia nel 2016, Giuseppe Antoci; il giornalista oggi sotto scorta Paolo Borrometi; il Procuratore Catello Maresca; i cantanti Giovanni Caccamo, Renzo Rubino, Laura Valente e Matteo Maffucci, mattatore insieme a Salvatore di una serata dedicata a Mango.
Il Magna Grecia Awards rinnova anche la partnership con 30 Ore per la Vita, sostenendo il progetto Home.

Mariagrazia Veccaro