La famiglia Carrisi-Power vive un momento di armonia e felicità

2 settimane fa
17 Novembre 2020
di redazione

La famiglia Carrisi vive un momento di armonia e felicità. Il nucleo familiare allargato Carrisi-Power sembra aver ritrovato nell’ultimo periodo un momento di grande armonia e felicità. Se l’apparenza fosse confermata, sarebbe tutto merito della bellissima e talentuosa Thea Crudi, l’attuale compagna di Yari Carrisi.

Thea e Yari si sono conosciuti a causa del loro comune interesse per la musica tibetana e per le discipline spirituali tradizionali della cultura orientale. I due hanno cominciato a frequentarsi.

Thea e Romina sembrano essere grandi amiche e complici, per la totale felicità di Yari. Queste le parole di Romina Power: “Io ho trovato un angelo, finalmente c’è un angelo al fianco di mio figlio Yari. Si sono conosciuti solo a fine giugno, ma è come se si conoscessero da altre vite”.

Se Albano è costretto a “rimanere a distanza” e a rinunciare all’appellativo di papà, Romina sembra invece essere pienamente accettata all’interno della nuova economia sentimentale della vita del figlio. La versione di Albano: “Sono felice. Yari è molto più attivo da quando la conosce”

Se Yari è impegnatissimo a mantenere le distanze tra sé e suo padre, Albano sembra al contrario molto aperto e molto disponibile a dare il suo totale appoggio alla nuova coppia.

Sembra inoltre sinceramente felice per l’influenza che Thea sta avendo su Yari, il quale era single da molto tempo e che, per un certo periodo, aveva frequentato l’esplosiva Naike Rivelli, figlia di Ornella Muti con la passione per il nudismo.

“Sono un duo canoro e sono innamorati” ha detto Albano sottolineando i punti in comune tra la storia sua e di Romina e quella tra Yari e Thea.

Continua:

“C’è un’altra coincidenza: io e Thea siamo quasi gemelli, nel senso che lei è nata il 19 Maggio e il 20. È una ragazza simpatica, con una dialettica che cattura, poi li accomuna questo grande amore per i mantra, sono davvero fatti l’uno per l’altra” ha concluso.

Per quanto riguarda un futuro concerto insieme, invece, c’è ancora tempo anche se sia per Yari sia per Albano sembra una possibilità concreta.

“Con tutto il rispetto per mio figlio, lasciamoli crescere. In futuro, perché no?” ha detto il Leone di Cellino, che con due parole ha ristabilito con grande precisione la scala gerarchica che vede tra sé e suo figlio. Leggi anche qui 

Forse è proprio per questo continuo essere giudicato e considerato “un gradino più in basso” che Yari non sente poi così forte il legame di figlio nei confronti di suo padre. Chedonna

Temi di questo post