La storia del Principe Carlo e Lady Diana usata per fare soldi. L’accusa

2 settimane fa
17 Novembre 2020
di redazione

La storia del Principe Carlo e Lady Diana usata per fare soldi. L’accusa. Il lasso di tempo su cui si sono concentrati produttori e sceneggiatori della nuova stagione di The Crown va proprio dal 1979 ai primi anni Novanta

Netflix ha sfruttato Carlo e Diana per fare soldi.

Il principe William è furibondo contro la quarta stagione della serie The Crown. A raccontarlo al Daily Mail un insider della casa reale molto vicino al figlio di Lady D. Ed è infatti mamma Diana uno dei protagonisti principali della quarta stagione della saga reale ideata con successo planetario da Peter Morgan.

Il lasso di tempo su cui si sono concentrati produttori e sceneggiatori della nuova stagione di The Crown va proprio dal 1979 ai primi anni Novanta.

“Il duca di Cambridge non ne è molto soddisfatto. Sente che entrambi i suoi genitori vengono sfruttati e presentati in modo falso e semplicistico per fare soldi”, ha raccontato la fonte segreta al tabloid britannico.

E ancora: “In questo caso, si tratta di trascinare cose accadute durante tempi molto difficili 25 o 30 anni fa senza pensare ai sentimenti di nessuno. Molte cose mostrate non rappresentano la realtà”. I dettagli “sensibili” nella quarta stagione non mancano.

Come ad esempio Diana affetta da disturbi alimentari che in più occasioni vomita in bagno perché non riesce a sopportare la tensione della vita di coppia e il fallimento dell’unione con Carlo. Anche il principe di Galles viene descritto con acrimonia nella sua relazione extraconiugale con Camilla Parker Bowles.

Certo, negli episodi della nuova stagione l’attenzione si concentra anche sull’ascesa di Margaret Thatcher. La Lady di Ferro che è intervenuta sul conflitto nordirlandese e sull’attentato dell’Ira ai danni di Lord Mountbatten, padrino del principe Carlo.

Insomma, l’insofferenza della casa reale verso The Crown è tanta. Non è la prima volta che accade. I malumori della regina Elisabetta verso le prime stagioni della serie sono noti. Non è piaciuta la messa in piazza di momenti personali della Famiglia.

Semmai bisognerà capire se Peter Morgan, ideatore di The Crown, vorrà mantenere fede alla promessa. La promessa nel dettaglio consiste nel “non affrontare casi storici dai quali sono passati meno di venti anni”. Leggi anche qui 

Nel caso ci ripensasse l’ultimo capitolo della casa reale britannica, quello della fuga in California di Meghan e Harry, sarebbe pronto per essere cucinato a puntino verso il fondo della preventivata sesta stagione della serie. E lì davvero volerebbero piatti tra Buckingham Palace e Netflix. Il fatto

Temi di questo post