Latina: 30enne muore investito dal treno


Latina: 30enne muore investito dal treno

Latina: 30enne muore investito dal treno. Per il giovane di trent’anni investito nella stazione ferroviaria di Latina Scalo di sabato sera, è dichiarata la morte cerebrale. Per giorni i medici hanno tentato di salvargli la vita.

E’ operato d’urgenza e I sanitari glia hanno prestato tutte le cure necessarie. Alla fine, purtroppo, si sono dovuti arrendere e constatarne la morte cerebrale nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove era ricoverato da sabato, giorno dell’incidente.

Il giovane uomo stava parlando a telefono e non si è accorto dell’arrivo del treno

L’incidente ferroviario, costato la vita all’uomo di 30 anni, è avvenuto sabato sera alla stazione di Latina Scalo, verso le 22. Il 30enne, secondo una prima ricostruzione dei fatti, stava parlando al telefono seduto sulla banchina, oltre la linea gialla, e non si è accorto dell’arrivo del treno, che lo ha preso in pieno.

Il macchinista lo ha visto solo all’ultimo momento. Ha provato a fermare il convoglio e nello stesso tempo avvertire l’uomo suonando il clacson, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.


Il ragazzo non è riuscito ad alzarsi in tempo e l’Intercity lo ha trascinato per metri prima di riuscire ad arrestare la sua corsa. Immediata è partita la chiamata al Numero unico delle emergenze 112, con l’ambulanza e gli operatori sanitari arrivati subito sul posto.

Una volta stabilizzato, il 30enne è stato portato in codice rosso all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove è arrivato in condizioni disperate. Sul caso indaga ora la Polfer, che sta facendo luce sull’accaduto.

L’ipotesi che più convince gli investigatori, però, è quella della distrazione. Il 30enne non si è accorto del treno in arrivo perché stava al telefono, morendo così tragicamente in quella che doveva essere un normale sabato sera.



Condividi adesso


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip