Lo sceriffo De Luca sfida Salvini a duello: “Pronto a confronto quando vuole”


Lo sceriffo De Luca sfida Salvini a duello: “Pronto a confronto quando vuole”

Vincenzo De Luca sfida a duello Matteo Salvini. Il governatore della Campania replica al leader della Lega e sui temi dei rifiuti non ammette accuse: “Tranne alcune zone di Napoli, la Regione è pulita. Pronto a un confronto pubblico sui temi”.

A far esplodere la rabbia dell’ex sindaco di Salerno sono state le dichiarazioni di Salvini che ieri era a Napoli dove ha partecipato a un incontro pubblico al cinema Metropolitan. Qui il “capitano” ha presentato il nuovo coordinatore regionale della Lega, che sarà il comasco Nicola Molteni già ex sottosegretario agli Interni al tempo del primo governo Conte.

A lui toccherà raccogliere il testimone di Raffaele Volpi, nominato alla presidenza del Copasir, e rimettere ordine nel partito che in Campania ha sofferto tensioni tra le sue diverse anime che hanno toccato l’apice alle scorse elezioni europee.

Salvini, da Napoli, ha sostanzialmente aperto la campagna elettorale. Ha lanciato la sua sfida in vista delle regionali del prossimo anno in Campania: “La Regione dal nostro punto di vista dovrà occuparsi di un piano rifiuti che finalmente liberi Napoli e la Campania dalla perenne emergenza che sta intossicando cuori e polmoni. Duplice beffa: l’incapacità di Comuni e Regioni porta i campani a pagare di più perché c’è una multa ogni mese per la mancanza di piano smaltimento rifiuti che porta i napoletani e i campani a vivere nella perenne emergenza. Si paga di più per avere un servizio di minor qualità”.


Le parole di Salvini hanno causato la piccata reazione di De Luca che in un post apparso sui social, ha gettato il guanto di sfida all’avversario. “Sebbene vesta malissimo, per Salvini nutro simpatia. Recentemente però ha detto due grosse stupidaggini a proposito del Sud e della Campania”.

Quali siano, lo spiega subito dopo: “Caro Salvini, quando parli di noi ti devi alzare in piedi e portare rispetto. Oggi la Campania è un’altra regione: paghiamo i fornitori del sistema sanitario nella metà dei tempi rispetto alla Lombardia. A parte qualche eccezione, come alcuni quartieri di Napoli e dell’area metropolitana (ma prenditela con quei comuni…) la nostra Regione è libera dai rifiuti”.

Quindi la chiosa finale con tanto di sfida, anzi con il rinnovo dell’invito al dibattito, già “inoltratogli” ad agosto, a singolar tenzone: “Mi sono davvero scocciato di sentire sciocchezze. Sono pronto a un confronto pubblico sul merito dei problemi. Dove e quando vuoi”.

Ma non è tutto. Perché De Luca, dopo aver replicato a Salvini, ha lanciato un messaggio forte e chiaro alla politica locale in vista delle elezioni. “Ci sono esponenti politici di tutti i partiti che non contano neanche quanto la loro ombra ma che pur di darsi un ruolo rilasciano interviste rispetto alle elezioni regionali. È sempre la stessa vecchia logica: vediamo come fare per ricattare alla vigilia di una campagna elettorale. Ve lo dico chiaramente: non perdete tempo. Se qualcuno pensa di ricattarmi, fa prima a prendersi la residenza in Svizzera” (Fonte il Giornale)



Condividi adesso


Redazione L'inserto

La redazione de L'inserto, articoli su cronaca, economia e gossip